Statistiche
CRONACA

IL PUNTO Perché la Campania ora rischia di finire in zona rossa

Campania a rischio zona rossa. L’allarme è lanciato da Antonio Salvatore, Direttore Scientifico e Responsabile dello Sportello Salute ANCI Campania, che spiega: «Il mese di febbraio si chiude con una crescita significativa di nuovi positivi al virus. In Campania, in soli 28 giorni, i nuovi infetti sono aumentati di 45.434 unità, il 40% in più rispetto all’incremento del mese di gennaio 2021. E ciò che merita doverosa riflessione è la crescita dell’incidenza dei nuovi casi per 100 mila abitanti negli ultimi 7 giorni, lievitata da 157 a 254. Una crescita che si registra in tutte le Regioni d’Italia, con un valore medio nazionale lievitato da 145 a 195, ma nella nostra Regione l’incremento è di gran lunga superiore». Ed ancora: «Per conseguenza, anche il tasso di positività sulle persone testate è lievitato dall’11% al 15%. Segnali positivi si registrano nell’occupazione dei posti letto nelle aree mediche, mentre si conferma la crescita di occupazione dei posti letto nelle terapie intensive, sebbene i due valori siano sotto soglia d’allerta». La Campania, quindi, è in linea con il trend nazionale per popolazione somministrata (7%) ma detiene il primato per dosi somministrate al personale scolastico. Massiccia è anche la somministrazione agli over-80, che vede la Campania tra le prime Regioni in Italia. «La piana lettura dei dati – continua Antonio Salvatore, Direttore Scientifico e Responsabile dello Sportello Salute ANCI Campania – ci dice che la Campania, compatibilmente con le dosi disponibili, sta conducendo una intensa campagna vaccinale, con particolare attenzione agli over 80 e al personale scolastico». Bisogna, tuttavia, fare i conti con due grosse criticità: la carenza dei vaccini e l’incubo varianti. «Un cocktail – ha detto ancora il responsabile dello Sportello Salute ANCI Campania -che rischia di vanificare tutti gli sforzi che si stanno compiendo. Gli esperti ci dicono, infatti, che la variante inglese del virus si sta diffondendo sempre più in Italia e anche in Campania, e che l’età media dei nuovi infetti sta calando in modo repentino».

Articoli Correlati

0 0 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x