Statistiche
CRONACA

IL RICORDO Il clamoroso scoop di un giornale locale

DI FRANCESCO EMILIO BORRELLI

L’intervista a Schettino realizzata in esclusiva da Il Golfo oramai 8 anni e ripresa da tutte le testate nazionali e internazionali resta un esempio di come anche un giornale locale può realizzare scoop clamorosi. In particolare quello che ci lasciò stupiti allora come oggi è la totale tranquillità con cui questa persona viveva una tragedia immane che aveva provocato anche diverse vittime e di cui era ed è considerato il principale responsabile. La verità è che proprio la società attorno a Schettino l’aveva trasformato in una sorta di personaggio. Una star con cui farsi i selfie e organizzare party come successe durante le sue vacanze ischitane. Schettino è stato uno degli esempi del vippismo a prescindere.

La notorietà anche se sei accusato di cose indegne è più forte di qualsiasi critica e quindi spinge buona parte della cittadinanza ad acclamarti in modo acritico. In quell’intervista furono annunciati alcuni dei punti chiave della difesa nel processo (al termine del quale sarà successivamente condannato) e le critiche verso chi a suo parere aveva fatto carriera come finto eroe. Le parole con cui ci congedò restano la sintesi perfetta dello Schettino pensiero: «Io voglio assumermi la mia quota di responsabilità non pagare anche per colpe che non ho. La gente mi ferma per strada anche perché percepiscono il mio stato d’animo. Io so di aver fatto il mio dovere, so di non essere un codardo altrimenti non potrei girare e stare in mezzo alla gente a testa alta. Ho sofferto molto ma sono in pace con me stesso. La mia più grande vittoria sarà quando i giudici verificheranno le vere responsabilità e non quelle sentenziate dalla stampa».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x