Statistiche
POLITICAPRIMO PIANO

Ischia e Barano riaccendono la politica

Sabato al Calise la presentazione del nuovo laboratorio politico “Adesso Ischia”, che guarda alle elezioni amministrative in programma nel 2022 nei due Comuni: ad illustrarlo saranno Davide Conte e Maria Grazia Di Scala, che di recente hanno aderito a FdI. E intanto Gaudioso si “assicura” l’elezione nel consiglio metropolitano

La politica si riaccende. O meglio, c’è qualcuno che prova a farlo in questo primo scorcio di stagione autunnale che ha regalato ben pochi spunti degni di cronaca (eccezion fatta per le frizioni tra il consigliere Gianni Mattera e il sindaco Francesco Del Deo in quel di Forio, circostanza che però non dovrebbe produrre scossoni di alcuna natura in seno all’amministrazione comunale guidata dal “Papa”). E naturalmente qualche scossone inizia ad arrivare da Ischia e Barano, non soltanto Comuni limitrofi ma anche enti nei quali nella prossima primavera gli elettori saranno chiamati a votare il nuovo sindaco e la composizione del nuovo civico consesso. Insomma, si va alle urne e allora era pure evidente che qualcosa iniziasse a muoversi in due territori che – ora come ora – vedono non soltanto gli attuali sindaci Enzo Ferrandino e Dionigi Gaudioso favoritissimi per la riconferma, ma anche senza avversari e schieramenti opposti di peso e temibili.

E così, dopo che la voce era già circolata nei giorni scorsi, nel pomeriggio di ieri è arrivata una nota ufficiale che annuncia la creazione di un nuovo progetto o meglio laboratorio politico che nel prossimo fine settimana sarà anche presentato a cittadini e stampa. Ecco cosa recita testualmente il comunicato: «”Finalmente puoi scegliere!” è il claim di esordio scelto da ADESSO ISCHIA, il laboratorio politico futuribile che sarà presentato sabato 23 ottobre alle ore 11.00 in punto presso la sala superiore del Bar Calise di Piazza degli Eroi, nell’ambito di un momento di confronto aperto a tutti (in particolare ai nostri giovani millennials) e tutt’altro che ancorato a schemi di partito e/o di coalizione. In meno di un’ora e senza troppe chiacchiere, ADESSO ISCHIA illustrerà in che modo si propone il tentativo di rappresentare un punto di riferimento per chi ritiene che il panorama delle amministrazioni locali, a partire da quelle di Ischia e Barano che nella prossima primavera torneranno al vaglio degli elettori, dovrebbe esprimere azioni e programmi diversi ma, soprattutto, adeguati ad un’Isola che ha bisogno di ben altre certezze per il futuro. In un incontro assolutamente informale, che terminerà con un benaugurale aperitivo, ADESSO ISCHIA potrebbe rivelarsi quel contenitore ideale per chiunque sia disposto a offrire le proprie idee ed un po’ delle proprie energie al servizio di quel che è di tutti e che, di questi tempi, appare quanto mai pericolosamente trascurato. L’appuntamento, quindi, è per sabato 23 ottobre alle ore 11.00 con ADESSO ISCHIA. Proporsi di essere puntuali e concisi sembra già un ottimo inizio! Non trovate?».

Nella nota, come ai lettori più attenti certo non sarà sfuggito, si parla di Ischia e Barano, per l’appunto i Comuni i cui cittadini saranno chiamati al voto. E non è un caso che sabato siederanno a presentare il laboratorio due esponenti politici che proprio di recente hanno aderito a Fratelli d’Italia. Si tratta dell’ex assessore e consigliere comunale di Ischia, Davide Conte, e del consigliere di minoranza di Barano (e già consigliere regionale) Maria Grazia Di Scala. Tra l’altro dell’avvocato baranese si parla già da qualche tempo con una certa insistenza di una candidatura a sindaco d’Ischia, il che vuol dire che necessariamente nel Comune collinare si dovrebbe trovare un altro nome da contrapporre all’uscente Dionigi Gaudioso. A meno che le carte non si mescolino (in fondo di tempo ce n’è ancora abbastanza) e che nel frattempo il progetto da mettere in campo non faccia altri illustri proseliti, circostanza peraltro da non escludere. A proposito di Barano, filtra un’altra indiscrezione che arriva da ambienti molto attendibili. L’attuale primo cittadino Gaudioso avrebbe ottime chances di essere eletto consigliere metropolitano quando i consiglieri comunali dei 92 municipi in provincia di Napoli si recheranno a votare dopo l’avvenuta elezione del nuovo sindaco di Napoli Manfredi (e tutto questo avverrà entro sessanta giorni). Il complesso – ma non troppo – meccanismo per il quale si arriva ad essere eletti, vede per Dionigi la presenza di un’autorevole alleata quale la consigliera regionale del Pd Bruna Fiola, che dovrebbe garantire al sindaco baranese il voto di almeno due consiglieri comunali presenti nell’assise del Comune di Napoli. Voti pesantissimi, considerato il “peso” specifico che rivestono (ricordiamo che percentualmente i consensi vengono calcolati in base alla popolazione dei territori da cui provengono gli elettori, e chiaramente la città partenopea è un valore aggiunto inestimabile) e che di fatto aprirebbero un’autostrada al sindaco baranese. La sua, tra l’altro, potrebbe non essere l’unica candidatura in salsa isolana, insomma i movimenti non mancano. Ma è chiaro che allo stato rischia davvero di essere l’unica con un altissimo potenziale di “vittoria”. Che dire, se non rose fioriranno. Insomma, meno male che ci sono Ischia e Barano.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x