SPORT

Ischia Marine Club, altro successo con Salerno

Gli isolani vincono ancora e stavolta lo fanno con un punteggio incredibile: 19-9. Si avvicina il sogno della Serie B

DREAM TEAM SALERNO – DI IORIO ELETTRODOMESTICI ISCHIA MARINE CLUB 9 – 19

(3-4; 2-4; 3-6; 1-5)

DREAM TEAM SALERNO: Addesso, Russomando 1, Senigalliesi, Landi, Apicella, Fabbricatore, Liguoro 1, Avagliano, Fiorillo 2, Rinaldi, Ceruso 3, Storniello 2, D’Aquino.

DI IORIO ELETTRODOMESTICI ISCHIA MARINE CLUB: Abbate, Fusco 1, Gargiulo 1, Maglietta 2, Vitullo 3, Fiorillo 4, Santoro, Travaglini, De Chiara, Di Leva, Talamo 1, Sibilio 4, Palermo 3. All.: Izzo.

Arbitro: Ioannou.

Annuncio

Continua inarrestabile la corsa della Di Iorio Elettrodomestici Ischia Marine Club verso la serie B. Anche questa volta i ragazzi ischitani tornano dalla trasferta di Cava de’ Tirreni con i tre punti in tasca. Contro il Dream Team Salerno arriva infatti un successo rotondo, anzi, rotondissimo, per 19-9. Undicesima vittoria ed imbattibilità mantenuta, inoltre, come se non bastasse l’impressionante andamento dei gialloblù ci si mettono anche le due più immediate inseguitrici che sabato hanno entrambe accusato una battuta d’arresto. Infatti, il Villani è stato sconfitto a Latina dall’Antares ed ora è secondo a nove punti mentre il Nuoto 2000 anch’esso sconfitto ad Anzio dal Waterpolis resta terzo ad undici punti dalla vetta, posizione che deve condividere con Antares e Waterpolis. Come si vede le gerarchie del campionato sono in continua evoluzione ad eccezione della Di Iorio Elettrodomestici Ischia Marine Club che, grazie alla sua andatura da schiacciasassi, si gode il primato in classifica in beata solitudine con gli avversari che si allontanano sempre più.

Si sapeva che la partita di Cava sarebbe stata difficile sia per motivi logistici, la piscina dalle dimensioni ridotte che sicuramente assicurava un vantaggio ai padroni di casa, che ambientali essendo il Dream Team Salerno squadra molta grintosa invischiata nella lotta per la retrocessione occupando il penultimo posto in classifica. I motivi perché gli isolani rischiassero la sconfitta c’erano tutti, infatti, i primi due quarti vedono i salernitani combattere e provare in tutti i modi a capitalizzare la gara casalinga. I ragazzi ischitani sono costretti a subire e non riescono a scrollarsi di dosso gli avversari che ribattono colpo su colpo. Al cambio campo, a dispetto della differenza di punti in classifica, i gialloblù sembrano faticare più di quanto si potesse prevedere ma è proprio nella seconda metà gara che la compagine isolana allunga gradualmente ma inesorabilmente sui padroni di casa chiudendo su un eloquente 19-9.

Al termine dell’incontro abbiamo raccolto le dichiarazioni di Luca Sibilio, uno dei protagonisti della giornata con le sue quattro reti: “oggi era una partita molto importante per noi soprattutto sapevamo che avremmo giocato in un campo ostico. Inizialmente la partita non è stata facile, i primi due quarti sono stati molto tirati però con il proseguire del tempo la differenza tecnica tra le due squadre è venuta fuori. Per quanto riguarda il futuro credo che il campionato è ancora lungo, non dobbiamo giocare pensando di avere già vinto, ogni partita fa storia a sé e nel girone di ritorno ci saranno partite facili sulla carta ma complicate in acqua perché ci troveremo di fronte squadre a caccia di punti per la salvezza senza dimenticare che le nostre dirette inseguitrici proveranno fino alla fine a raggiungerci”. L’estremo difensore ischitano Gianmarco Abbate ha aggiunto “giocavamo in un campo difficile e non bisogna dimenticare che loro sono in lotta per salvarsi. Abbiamo commesso l’errore di farci trascinare dagli avversari in un gioco eccessivamente nervoso nei primi due tempi poi abbiamo riportato la calma in acqua ed abbiamo chiuso un buon match. Siamo contenti che il nostro allenatore Giovanni Izzo ha potuto schierare i più giovani due dei quali – Gargiulo e Fusco – hanno anche segnato. Non credo che ci sarà, da parte nostra, un calo di tensione, sarebbe un errore gravissimo mancano ancora tante partite tra le quali gli scontri diretti con le altre pretendenti alla promozione”.

Anche questa volta l’elenco delle bocche da fuoco isolane è molto ricco: Fiorillo non ha voluto essere da meno del suo compagno Sibilio ed ha calato anche lui un bel poker seguito da Vitullo e capitan Palermo con tre reti, Maglietta con due; Talamo, Gargiulo e Fusco (al suo battesimo del gol in serie C) con una.

Sabato 27 aprile alle ore 16:45, dopo la pausa pasquale, la Di Iorio Elettrodomestici Ischia Marine Club riceverà, nella piscina “M. Galante” di Scampia, la visita della squadra laziale Sport Team 2000.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close