Statistiche
CRONACA

La Campania resta in zona rossa

L’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza ha confermato la situazione nella nostra Regione. Tra una settimana poteremmo ‘cambiare colore’

Nessuna sorpresa: la Campania resta in zona rossa la Campania. L’ha deciso ieri sera il ministro della Salute Roberto Speranza che ha confermato la criticità della nostra regione pur in presenza di segnali di miglioramento.

Si segnalano 2.924 nuovi positivi, perlopiù asintomatici (91%), ma cala la loro incidezia sia rispetto al numero dei casi testati (19%) sia dei tamponi processati (13%). In calo anche il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva (184 vs 200 di 24 ore fa), con un tasso del 28%, sotto la soglia d’allerta del 30%. Resta alto, invece, il tasso d’occupazione nelle aree mediche (69%) ben oltre la soglia del 40%, vigendo un upgrading modulare in base al fabbisogno. Crescono i decessi (+63), sebbene il tasso di letalità della Campania sia inferiore alla media nazionale. La nostra Regione, infatti, a differenza delle altre, presenta un migliore case-mix epidemiologico. La percentuale degli ospedalizzati (sia in aree mediche che in terapie intensive), rispetto al totale complessivo dei casi, è meno della metà della media nazionale.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x