CULTURA & SOCIETA'

La mortella, al via il Festival delle Orchestre Giovanili

In cartellone sei concerti serali ospitati nel suggestivo Teatro Greco con un programma che spazierà dall’Opera alla danza passando per il Jazz

Al via da giovedi 22 giugno la stagione 2023 del Festival delle Orchestre Giovanili ai Giardini La Mortella di Ischia. La manifestazione musicale estiva, avviata da Lady Walton nel 2007, ha portato sul palcoscenico del Teatro Greco centinaia di giovani musicisti provenienti da tutto il mondo, offrendo ai visitatori la possibilità di immergersi nella musica, godendo della vista sul mare e su Forio, avvolti dai profumi del giardino. Con la Direzione Artistica di Caroline Howard, il cartellone musicale estivo presenta sei concerti che spazieranno dal Jazz all’opera, alla musica corale e sinfonica. La Fondazione Wiliam Walton, prosegue così nella realizzazione della propria mission, che intende promuovere la diffusione, conoscenza ed apprezzamento della musica valorizzando il suggestivo scenario dei Giardini, che nelle serate estive diventano protagonisti insieme alla musica. Ancora una volta il desiderio di William e Lady Walton, che la Mortella aiutasse i giovani musicisti a spiccare il volo, si materializza in un susseguirsi di appuntamenti all’insegna della musica. Tutti i concerti si terranno di giovedì alle ore 21.00.

Concerto inaugurale giovedì 22 giugno, con l’opera buffa di Giovanni Battista Pergolesi Livietta e Tracollo, messa in scena dall’ensemble italo-inglese Istante Collective con il duo Serio&Faceto.  Nata nel 1734 come intermezzo comico che intrattenesse gli spettatori negli intervalli dell’opera seria Adriano in Siria, l’operetta Livietta e Tracollo presto conquistò le scene come lavoro a sé stante in tutta Europa, diventando il più grande successo teatrale della metà del settecento, grazie alla brillante musica di Pergolesi. Questa produzione propone una rilettura originalissima dell’intermezzo di Pergolesi, in cui i confini tra vero e immaginario vengono continuamente stravolti. l duo folk Serio&Faceto, il pluripremiato soprano Hilary Cronin, il basso-baritono Phil Wilcox, la regista Irene Biancalani e l’eclettico “maestro al cembalo” Mario Sollazzo si sono uniti per reinventare l’intermezzo comico napoletano. Il 29 giugno sarà invece la volta della danza contemporanea, con il ritorno dei giovani danzatori della Rome International Dance Academy che si alterneranno sul palco, narrando la storia della indimenticabile Edith Piaf in un coinvolgente collage danzato che alternerà momenti di profonda solitudine, a momenti di passione, amore e gioia.  Edith Piaf, amore e passione, nasce con le coreografie di Andrea Palombi da una idea diChristine Grimandi e Andrea Palombi. Giovedi 6 luglio sarà di scena il Trinity College Choir diretto da Stephen Layton, celebre coro inglese nato nel XIV secolo per cantare servizi corali nella cappella storica del Trinity College di Cambridge ed oggi considerato tra i cori migliori del mondo, con un repertorio che spazia su cinque secoli di musica. Il 6 luglio, la formazione inizierà proprio da Ischia la tournee europea, cantando al Teatro Greco, a cappella, brani di musiche rinascimentali per poi approdare a opere molto più recenti, con compositori quali Irving Berlin e Duke Ellington e infine avvicinarsi ai nostri tempi con un sorprendente Spiderman.

Il 13 luglio ci sarà invece una prima assoluta, con l’Orchestra giovanile Fontane di Roma. Il nome dell’orchestra oltre ad essere un omaggio al compositore Ottorino Respighi, che scrisse un poema sinfonico intitolato proprio “Fontane di Roma”, vuole suggerire l’idea dei musicisti simili a tante piccole fontane dalle quali zampilla un’acqua indispensabile: la musica, l’arte, la cultura. Dopo l’accoglienza entusiasta dei concerti nell’Aula magna e il Cortile d’onore della Corte Suprema di Cassazione l’orchestra debutterà a La Mortella eseguendo musiche di Rossini, Verdi, Bernstein, Bizet, Gershwin e Puccini, sotto la bacchetta del suo fondatore e direttore Luciano Siani. Giovedì 20 luglio il Teatro Greco accoglierà una straordinaria iniziativa napoletana, l’Orchestra dei Quartieri Spagnoli di Napoli, diretta da Giuseppe Mallozzi. La formazione nasce a Napoli nel 2014 con l’obiettivo di riproporre, in uno dei quartieri più problematici del capoluogo campano, l’esperienza artistico-sociale di “El Sistema” del venezuelano Josè Abreu, lodata in tutto il mondo, che favorisce l’inclusione dei giovani più vulnerabili attraverso il potere universale della Musica. L’orchestra, composta da circa 50 orchestrali quasi tutti under 30, verrà affiancata da alcuni rappresentanti dell’orchestra junior e presenterà i Quadri ad un’esposizione di Musorgskij e La Sinfonia n. 8 in si minore di SchubertIl calendario si chiuderà giovedi 27 luglio, con la Mondaino Jazz Orchestra diretta da Michele Chiaretti, anche questo un gradito ritorno con una compagine tutta rinnovata, per presentare una sfida a colpi di JAZZ. I 40 giovanissimi musicisti, divisi in due Big Band daranno luogo ad una vera e propria gara a colpi di Jazz e virtuosismo, che vedrà la Mondaino Youth Orchestra raccontare le origini del Jazz e far rivivere le leggendarie sfide tra le grandi orchestre della New York anni ’20.  La MYO arriva dalla Romagna ed è considerata tra le formazioni più importanti nel panorama jazzistico giovanile in Europa. Pluripremiata a livello nazionale e internazionale e in attività dal 2010, la MYO è reduce dall’aver rappresentato nel 2022 l’Italia al celebre “Summa Cum Laude”, il Festival mondiale delle orchestre giovanili di Vienna. Anche quest’anno, il magico scenario della Mortella e l’eccellente livello delle performance musicali faranno delle stagioni musicali promosse dalla Fondazione Walton uno dei punti di forza dell’offerta culturale dell’Isola d’Ischia.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex