Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

La Mortella, si parte: al via visite e concerti

Da domani a pieno regime i Giardini foriani: si parte anche con la stagione concertistica dal vivo: l’evento inaugurale sarà dedicato al Principe Filippo di Edimburgo

Dalle 9.00 di questa mattina, giovedi 13 Maggio, lo staff dei Giardini la Mortella sarà pronto a dare il benvenuto ai visitatori della stagione 2021. Al via le tradizionali visite nelle giornate di martedi, giovedi, sabato e domenica dalle ore 9.00 alle 19.00. Con la riapertura del giardino, sabato 15 e domenica 16 maggio alle 17.00, riprenderà anche l’attività concertistica di musica da camera, diretta da Lina Tufano. Il pubblico potrà tornare ad emozionarsi con la musica dal vivo e le interpretazioni di tanti giovani artisti di talento, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19.

La stagione 2021 sarà inaugurata dal Trio Chagall, violino, violoncello e pianoforte, il cui nome è un omaggio al celebre pittore. Fondato nel 2013 dal violinista Edoardo Grieco, dal violoncellista Francesco Massimino e dal pianista Lorenzo Nguyen presso il Conservatorio di Torino, si sta affermando nel panorama musicale grazie a numerose vittorie in prestigiosissimi concorsi internazionali. Attualmente si sta perfezionando presso l’accademia per archi Walter Stauffer di Cremona e con l’Altenberg Trio Wien. Il programma che il Trio Chagall presenta alla Mortella affronterà alcuni tra i sommi capolavori scritti per quella formazione, spaziando dal classicismo di Beethoven al romanticismo di Brahms fino ad arrivare al Novecento di Schostakovitsch.

Il concerto inaugurale degli Incontri Musicali di Primavera sarà dedicato alla memoria di Sua Altezza Reale il Principe Filippo di Edimburgo, consorte della Regina Elisabetta, recentemente scomparso. I concerti proseguiranno come al solito fino alla fine del mese di luglio, in un susseguirsi di giovani musicisti. Tutti gli artisti che si esibiranno alla Mortella provengono da prestigiose Scuole di Musica italiane ed estere, quali l’Accademia di Santa Cecilia di Roma, la Fondazione Stauffer di Cremona, la Scuola di Musica di Fiesole, il Windsor festival International String Competition (UK) e tante altre istituzioni con le quali la Fondazione Walton collabora ormai da molti anni. La Fondazione, nella difficile situazione che tutto il mondo sta attraversando, si è impegnata a garantire lo svolgimento delle stagioni concertistiche dal vivo, per consentire ai giovani di tornare al contatto con il pubblico e ricreare quella emozione insostituibile di ritrovarsi intorno ad un palcoscenico per condividere la magia della musica.

Per assistere ai concerti, la Fondazione Walton comunica che anche quest’anno in ottemperanza alla normativa per il contenimento del virus Covid-19, i posti disponibili sono in numero ridotto ed è necessaria la prenotazione.

E’ inoltre obbligatorio per il pubblico indossare la mascherina per tutta la durata del concerto e si raccomanda di presentarsi in tempo utile (almeno 40 minuti prima) per espletare le formalità richieste dalla normativa. Per ritirare i biglietti è obbligatorio fornire i dati identificativi personali. Il registro delle presenze verrà mantenuto per 14 giorni ed all’ingresso verrà rilevata la temperatura corporea, come previsto dalla legge vigente.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x