CULTURA & SOCIETA'

La preoccupazione del sindaco di Casamicciola Castagna: «I sacrifici fatti in primavera non sono serviti»

Il sindaco Castagna si è detto davvero in ansia per ciò che sta accadendo in questi giorni: «I numeri sono davvero inquietanti perché più di duemila contagiati in ventiquattr’ore fanno davvero paura. A questo punto credo che il lavoro fatto in primavera non abbia dato i suoi frutti. Sia a livello nazionale che regionale la situazione ci è scivolata dalle mani e questo, purtroppo, anche per contrasti politici che hanno caratterizzato gli ultimi tempi. Non c’è una linea precisa e ognuno sembra andare in ordine sparso». Ha continuato analizzando alcun aspetti: «Voglio porre l’attenzione su quello che non è stato fatto nei mesi scorsi. Non è possibile aver sottovalutato il problema della mobilità delle persone che è, ad oggi, uno dei vettori principali del contagio. A livello nazionale non è stato fatto un piano serio per i trasporti che sono affollatissimi. Vedo ragazzi e lavoratori stipati negli autobus senza alcun controllo e senza il distanziamento necessario. A livello scolastico credo che non si è posta l’attenzione sui veri temi importanti. Si è parlato per mesi dei banchi, invece di mettere in piedi una macchina infermieristica per gli istituti di ogni ordine e grado. La didattica a distanza è una buona idea, ma spesso mancano i docenti o le attrezzature… non vedo un’organizzazione generale e questo caos è davvero allarmante».

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button