CULTURA & SOCIETA'

La storia dell’isola nei suoi soprannomi

Sono stati presentati nel corso della comunicazione intitolata “Antoponimia popolare” che si è tenuta nei giorni scorsi presso la Biblioteca Antoniana

Sono stati presentati nel corso di una comunicazione intitolata “Antoponimia popolare”, che si è tenuta nei giorni scorsi presso la Biblioteca Antoniana. Il Centro Studi Isola d’Ischia ha presentato l’elenco dei soprannomi presentati nel corso dell’evento, e con soddisfazione gli stessi soci hanno potuto prendere atto del fatto che l’argomento trattato ha avuto il merito di attirare tante persone isolane che solitamente non frequentano la biblioteca comunale, segno evidente che l’argomento trattato non poteva certo essere considerato di nicchia.

I significati dei soprannomi spesso non hanno bisogno di spiegazioni per la loro evidenza semantica, ma altre volte sono opachi più dei cognomi di cui si conosce l’origine con molta difficoltà, altre volte ancora sono del tutto incomprensibili.

La caducità del significato dei soprannomi è dovuta al fatto che la loro trasmissione è quasi esclusivamente orale e perde valore nel giro di una generazione; pertanto è facile che vengano attribuite ricostruzioni estremamente fantasiose ai soprannomi del passato.

Come può succedere ai soprannomi che noi abbiamo raccolto in questo elenco di circa settecento persone che attraversano diverse generazioni.

Sono soprannomi di ogni genere, fantasiosi, satirici, ironici, spregiativi e financo cattivi, sadici, ma, nel nostro caso, non hanno un valore documentativo perchè non sono stati associati (volutamente e per una questione di privacy) a nomi e cognomi della nostra comunità, l’unico valore è quello folkloristico che dà il senso dell’atmosfera collettiva aleggiante negli anni che tutti noi abbiamo vissuto.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close