CRONACA

Lacco Ameno, continuano le consultazioni per il Puc

Ieri la riunione per discutere della valutazione ambientale strategica del futuro Piano urbanistico comunale

Ieri mattina al Comune di Lacco Ameno si è svolta una nuova riunione nell’ambito della redazione del Piano Urbanistico Comunale. Il Commissario Prefettizio, dottoressa Calcaterra, ha convocato i vari soggetti competenti in materia ambientale. Sul tavolo il “rapporto ambientale preliminare”, che fa parte della “Valutazione ambientale strategica” (Vas) del futuro Piano. In sostanza, si valutano le scelte di programmazione e pianificazione tenendo conto dell’impatto sul territorio e sull’ambiente, in una prospettiva sostenibile e durevole di sviluppo.

Hanno partecipato all’incontro, oltre ai tecnici del Comune quali gli architetti Dellegrottaglie e D’Andrea, i rappresentanti di Legambiente e della “Pida” (l’associazione degli architetti isolani), di Federalberghi, della Pro Loco locale oltre ad alcuni osservatori. Tutti hanno fornito opinioni, dati, prospettive funzionali alla redazione del Puc, che il Comune di Lacco Ameno ha affidato allo Studio dell’architetto Oliviero, anch’egli presente.

Quest’ultimo ha chiesto ai soggetti presenti di fornire ulteriori dati relativi ai flussi turistici, ma anche un elenco di strutture dismesse presenti sul territorio, tra cui figurano il complesso del vecchio hotel La Pace, e il Mediolanum.

Gli architetti isolani, rappresentati dall’architetto Simone Verde, hanno illustrato una serie di punti da tenere in considerazione, quali l’attenzione verso la mobilità sostenibile, l’importanza delle aree archeologiche, il problema del dissesto idrogeologico, la ricostruzione della parte alta del paese, in località Fango, quella maggiormente colpita dal sisma del 21 agosto 2017, l’assetto futuro del porto, cercando di porre l’accento su una visione complessiva di Ischia e dei suoi problemi, tra cui figurano anche l’inquinamento acustico e quello luminoso, tentando di andare oltre gli standard urbanistici obbligatori, cercando best practice internazionali.

A proposito della collina di Montevico, insieme a Legambiente è stato preso in esame il caso del vecchio “Teleposto” dell’Aeronautica militare, che il Demanio aveva messo in vendita, suscitando l’opposizione degli ambientalisti. Legambiente ha ribadito l’ipotesi di un’acquisizione al patrimonio comunale per destinare a un uso pubblico il complesso edilizio in questione, ormai in rovina da quasi mezzo secolo. Sono stati messi sul tavolo anche la valutazione dell’area dell’isola ecologica e l’ipotesi del social housing per far fronte alle esigenze abitative del prossimo futuro.

Ads

Il reggente del CAI Ischia, Giovannangelo De Angelis, ha illustrato l’importanza della salvaguardia e del rilancio della sentieristica, e dei paesaggi rurali storici come i caratteristici terrazzamenti.

Ads

Federalberghi, rappresentata dal presidente Luca D’Ambra e dall’albergatore Celestino Iacono, ha affermato che l’obiettivo è il miglioramento della qualità, non l’aumento dei già numerosi posti letto.

Il professr Franco Mattera ha brevemente relazionato sugli usi agricoli dei suoli, mentre secondo il presidente della Pro loco Vincenzo Morgera una delle priorità è evitare ulteriori consumi di suolo.

Si è anche accennato alla possibilità di progetti sovra comunali. L’architetto Oliviero ha spiegato a breve si svolgeranno incontri consultivi anche con associazioni culturali, sociali che operano sul territorio e con tutto il pubblico interessato, inteso nell’accezione più ampia di cittadini singoli o gruppi di interesse. Lacco Ameno, secondo l’architetto, potrebbe essere una sorta di “laboratorio” in materia urbanistica. È auspicabile che la cittadinanza raccolga tali opportunità e partecipi quanto più possibile a questa fase “pubblica” della preparazione del Puc, la cui definitiva adozione è stata recentemente prorogata al 31 dicembre dal Presidente della Regione, Vincenzo De Luca. Dal Piano urbanistico deriverà non soltanto l’aspetto futuro del paese, ma anche e soprattutto la sua vivibilità: per questo ogni contributo è importante.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex