LE OPINIONI

Le parole del sindaco di Ischia Ferrandino: «Serve unione in questo momento di ripartenza»

Il primo cittadino di Ischia condanna le polemiche tra le regioni e si dice dispiaciuto delle tante divisioni interne al paese: «Personalmente penso che questo sia il momento peggiore per disunirci. La grande paura dei mesi scorsi avrebbe dovuto insegnarci a lavorare di squadra e, invece, siamo ancora qui a dover ascoltare le parole di astio tra i vari esponenti politici, in questo caso Sala e Solinas. Di questi periodi va professata l’unità d’intenti perché disuniti non si va da nessuna parte. Ognuno a livello locale deve fare la propria parte cercando di aiutare l’altro. Credo fortemente che possiamo uscire dalla crisi, ma potremo farlo solo se andiamo tutti verso la stessa direzione». Enzo Ferrandino ha poi aggiunto: «Ci tengo a chiarire che è necessario prendere tutte le precauzioni del caso per preservare la salute dei cittadini e quindi ben vengano i controlli e tutte le attività di controllo. Ritengo però che non si debba mai arrivare alla contrapposizione e alla polemica tra le regioni. Bisogna saper coniugare l’esigenza sanitaria con l’esigenza d’identità di un popolo». Il sindaco di Ischia ha così concluso: «Diciamocelo con molta onestà che è stata infelice questa vicenda che ha visto protagonisti il sindaco di Milano e il presidente della Sardegna perché oggi, forse più di prima, non possiamo minimamente permetterci il lusso di allargare la dicotomia nord-sud. Nell’ambito delle dinamiche di una nazione non può esserci un nord senza un sud e non può esserci un sud senza un nord. Dobbiamo capire che l’Italia potrà rialzarsi soltanto se si abbattono i confini geografici una volta per tutte».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex