CRONACA

Liste elettorali, la commissione parlamentare segnala anche la Di Scala

La Commissione parlamentare antimafia ha reso noti i risultati del lavoro svolto sulla formazione delle liste elettorali. Il presidente, Nicola Morra, ha ufficializzato i nomi dei candidati che non hanno superato il vaglio dell’organismo parlamentare.

In Puglia sono tre i candidati ‘impresentabili’, che risultano nelle liste elettorali per le regionali di domenica e lunedì prossimo.Si tratta di Silvana Albani (“Puglia Solidale Verde” per Michele Emiliano Presidente), imputata dei reati di falsa perizia, corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio, e corruzione in atti giudiziari, aggravati dal fine di agevolare l’attività delle associazioni mafiose. Il dibattimento è in corso davanti al Tribunale di Catanzaro; Vincenzo Gelardi (“Partito del Sud Meridionalisti Progressisti” per Michele Emiliano Presidente), imputato di plurimi reati di trasferimento fraudolento di valori aggravati dal fine di agevolare l’attività delle associazioni mafiose . Raffaele Guido (Fiamma tricolore, imputato per diversi reati tra cui tentata violenza privata).

In Campania sono otto 8 i soggetti risultano non conformi al codice di autoregolamentazione in quanto rinviato a giudizio e con dibattimento in corso. Sabino Basso (“Campania libera- De Luca Presidente”, per Vincenzo De Luca Presidente), imputato di riciclaggio il dibattimento è in corso davanti al Tribunale di Avellino; Orsola De Stefano, Lega Salvini Campania, imputata di concussione; Maria Grazia Di Scala (Forza Italia Berlusconi con Caldoro), imputata di concussione; Aureliano Iovine (“Liberaldemocratici Campania popolare moderati con De Luca”, per Vincenzo De Luca Presidente), imputato di plurimi reati tra cui associazione per delinquere di stampo mafioso; Michele Langella (“Campania in Europa”, per Vincenzo De Luca Presidente), imputato di riciclaggio; Monica Paolino (“Forza Italia Berlusconi con Caldoro”, per Stefano Caldoro Presidente), imputata per scambio elettorale politico-mafioso. Francesco Plaitano (“Partito Repubblicano Italiano”, per Vincenzo De Luca Presidente), già segnalato nel 2015 dalla Commissione antimafia; Francesco Silvestro (Forza Italia – Berlusconi con Caldoro

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button