ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

L’ultima follia a Ischia, corse clandestine nella notte

Partiamo da un presupposto: ognuno di noi può fare ciò che meglio crede della propria esistenza. Fatta questa necessaria premessa, ci sia consentito di citare Martin Luther King, che ispirandosi ad una frase attribuita a Voltaire affermò: «La mia libertà finisce dove comincia la vostra». Con ciò vogliamo dire che l’uomo ha diritto a mettere in atto le proprie azioni, purché esse non danneggino il prossimo. Questo concetto – spiegato con una semplicità disarmante da due grandi uomini del passato – non sembra essere molto chiaro a coloro che, invece di dormire, trascorrono le notti a organizzare e prendere parte a corse clandestine. Queste “gare”, oltre ad essere illegali, sono anche molto pericolose non soltanto per gli emuli di Brian O’Conner e Dominic Toretto (protagonisti della celeberrima serie cinematografica “Fast & Furious”), ma anche e soprattutto per coloro che, passando lungo il “circuito” sito nel Comune di Ischia, potrebbero essere letteralmente colti in pieno da questi bolidi infernali.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex