Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Lunedì l’incontro tra De Luca e i sindaci isolani

Appuntamento alle 11.30 presso gli uffici della Regione Campania. Rendere Ischia covid-free primo oggetto di discussione, ma sul tavolo finirà anche la questione legata alle demolizioni

I contatti erano stati avviati da qualche giorno e la presenza a Ischia degli assessori Felice Casucci e Lucia Fortini avevano evidenziato una volta di più – nel corso dell’incontro al municipio di Ischia con amministratori locali e categorie produttive – come ormai l’incontro voluto dai sindaci isolani con il governatore Vincenzo De Luca fosse soltanto una questione di dettagli. E nella mattinata di ieri è arrivata la conferma: l’incontro tra i sei primi cittadini e il presidente della giunta regionale della Campania si svolgerà a Napoli lunedì prossimo alle 11.30. E così, in un momento decisamente particolare e delicato, la classe politica locale si ritroverà faccia a faccia con un interlocutore al quale sicuramente verranno fatte delle richieste e soprattutto ricordate delle promesse.

Ma su cosa punteranno la loro attenzione Enzo Ferrandino, Giovan Battista Castagna, Giacomo Pascale, Francesco Del Deo, Dionigi Gaudioso e Rosario Caruso? Un passaggio importante sarà sicuramente quello legato alla campagna vaccinale, con la richiesta di rendere Ischia covid free. Tra l’altro, il primo a parlare di isole da rendere appetibili dal punto di vista turistico ricorrendo alla vaccinazione di massa era stato proprio lo stesso De Luca e dunque i sindaci non faranno altro che chiedere al loro interlocutore di riuscire a mettere a punto una strategia annunciata nel corso di una delle dirette social del venerdì, che ormai sono diventati un appuntamento irrinunciabile anche per i cittadini non campani, che non vogliono perdersi qualche immancabile “perla” dello “sceriffo”. E poi, il discorso scivolerà anche sul tema legato alle demolizioni, con la richiesta di sospensione degli abbattimenti fino al 31 dicembre e magari si chiederà anche a De Luca di spingere per il protocollo da realizzare d’intesa con la Procura della Repubblica per la gradualità delle demolizioni. Con la consapevolezza, però, che come si arriva in terraferma questo diventa un argomento tabu. Poi, ci sarà spazio presumibilmente anche per discutere di un progetto legato all’ambiente ed alla sostenibilità del territorio, che dovrebbe prevedere di riuscire finalmente a limitare l’utilizzo delle auto. Ma per adesso parliamo di un qualcosa allo stato ancora embrionale.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x