LE OPINIONI

“Non permettiamo che si spenga la fiamma della carità”, la lettera di Don Gioacchino Castaldi

Un invito rivolto a tutti gli operatori della Caritas: non facciamo mancare il conforto, con il comune d’Ischia Insula Spei e Cooperativa Eco il servizio di spesa a domicilio

“Carissimi in questo momento così difficile, avverto il bisogno di darvi un segno della vicinanza mia e dei collaboratori della Caritas Diocesana, che continuano a essere a disposizione per ogni necessità. Ricordiamoci che ci è stata affidata la necessità e la responsabilità di osservare scrupolosamente le indicazioni sanitarie che ci sono state date e di restare il più possibile in casa. Ma, nello stesso tempo, continuiamo a stare vicino soprattutto a coloro che sono nella prova, che non hanno possibilità né punti di riferimento. Non facciamo mancare loro il conforto, anche telefonico o virtuale, dell’ascolto o della Parola. Chi può si metta a disposizione degli anziani soli che hanno bisogno di qualcuno che prenda per loro i medicinali o la spesa alimentare. Ricordiamoci che quando arriva il pericolo che si riconoscono i veri amici. Come volontari Caritas coltiviamo la certezza che, pur dovendo con sofferenza rinunciare alle normai azioni caritative, non possiamo permettere che si spenga la fiamma della nostra carità.” E’ stata questa la lettera che DOn Gioacchino Castaldi, direttore della Caritas Diocesana, ha inviato a tutti gli operatori Caritas dlele Parrocchie che, in questi giorni così difficili, stanno provando a dare una mano.

Ognuno come può. Da ieri mattina, inoltre la Caritas ha offerto la propria collaborazione al Comune d’Ischia, insieme all’ l’associazione Insula Spei e la cooperativa Eco istituendo il numero verde 800 96 05 28 per un servizio di spese a domicilio agli over 70 non auto sufficienti o disabili soli del Comune d’Ischia. Il 13 marzo 2020 la Presidenza della CEI – Conferenza Episcopale Italiana, per sostenere le Caritas diocesane nella loro azione di supporto alle persone in difficoltà a causa dell’emergenza “coronavirus”, ha deliberato lo stanziamento di 10 milioni di euro provenienti da donazioni e dall’ 8xmille.it, che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica. «Questo stanziamento straordinario della CEI – ha spiegato il Direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu – si pone per le Caritas diocesane come un segno concreto di speranza e conforto. Le Chiese locali, in questo modo, continueranno a non far mancare il dinamismo forte della Carità». La Caritas Italiana ha quindi rinnovato l’appello a tutti alla solidarietà invitando a sostenere – direttamente o per suo tramite – le iniziative e gli interventi mirati delle Diocesi e delle Caritas locali in favore delle persone in difficoltà e in condizioni sempre più precarie. Le attività dei centri di ascolto di Ischia e Forio si terranno solo colloqui strettamente necessari e solo dopo aver fissato un appuntamento telefonico con gli operatori Caritas (il lunedì – mercoledì – venerdì – dalle ore 9 alle 15 – tel. 081 983573 oppure scrivendo a caritaschiesaischia.it. Sospesa temporaneamente la distribuzione di vestiario, mentre per quanto riguard a la mensa il sercizio è attivo tutti i giorni e i pasti vengono consegnati in porzioni singole e da asporto. Il ritiro dei pacchi alimentari vengono concordati preventivamente rispettando le norme emanate dal DPCM 8 marzo 2020

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex