SPORT

Pallavolo Serie B, L’Ischia Pallavolo ci prende gusto

Dopo i successi con Casarano e Atripalda, i gialloblù di Racaniello si prendono la soddisfazione di piegare a domicilio anche Pozzuoli.

BAVA RIONE TERRA POZZUOLI

Palumbo (C), Scotto di Marrazzo, Arzeo, De Simone, Ferrara, Giordano, Coppola, Mueck, Cesario, De Gregorio, Riccio, Graziosi, Vacchiano (L1), Conte (L2) All. Cirillo Dirigente Palma

ASD ISCHIA PALLAVOLO

Romeo (C), Cocozza, Auriemma, Monfreda, Trani, Buono, Lentini, Conte, Fastoso, Mele, Iorno, Auriemma, De Siano, Ferrandino (L) All. Racaniello Dirigenti Lucibello e Ferrandino

Arbitri: Scognamiglio Paola e Esposito Francesco

Risultato: 2-3 (20-25 17-25 25-17 25-20 10-15)

Finalmente l’Ischia espugna Pozzuoli e porta a casa la quarta vittoria in cinque gare nel girone di ritorno. La vittoria sul Rione Terra ha un sapore particolare vista la corretta rivalità sportiva degli ultimi anni tra gli atleti del presidente Coratella e quelli del Patron Ambrosino. Questa volta a festeggiare sono i giallo blu di mister Racaniello che ci tenevano a portare a casa questa vittoria dopo la consueta preparazione settimanale e a riscattare la sconfitta dell’andata laddove Vacchiano & co si imposero ai vantaggi al quinto. Ischia in campo con la formazione tipo delle ultime vittorie ovvero Romeo in regia e Lentini opposto, Monfreda e Trani schiacciatori ricettori, Mele e Iorno in linea centrale con il veterano Ferrandino nel ruolo ormai storico di libero. Costantino Cirillo alle prese con l’assenza del forte opposto Calabrese, infortunato alla spalla, schierava i baby Coppola e Riccio in diagonale, l’ex Marco Scotto di Marrazzo e Giordano di banda, gli esperti Ferrara e Cesario al centro e Conte libero al posto di Vacchiano in non perfette condizioni fisiche. Pronti via e gli alligatori sono subito avanti. Mele a centro e soprattutto un glaciale Monfreda di banda segnano il passo. Dal lato flegreo, i ragazzi di Cirillo appaiono frastornati ed incapaci di controbattere l’ordine e la pulizia di gioco dei gialloblu. Lentini ben servito da Romeo in posto due a scardinare le mani di Giordano e un “rocambolesco quanto spettacolare” punto del libero Ferrandino che con una semi-sforbiciata da terra mette la palla nell’angolo alto del campo del Rione indicano lo stato di concentrazione degli isolani. Primo e secondo parziale che si chiudono 25-20 e 25-17 per l’Ischia nonostante l’ingresso in campo di Arzeo e Palumbo per il Rione Terra. Ma Pozzuoli è squadra tosta e la reazione non tarda ad arrivare. Inspiegabilmente sul più bello i ragazzi di Racaniello si innervosiscono ed Arzeo prende le misure. Sue le schiacciate in parallela perfettamente servito da Coppola su ricezione pulita di Vacchiano in campo in difesa al posto di Conte. Romeo rimedia una botta alla caviglia ed entra Cocozza. Nulla da fare, Pozzuoli rialza la testa e chiude quarto e quinto set 25-20 e 25-17. Come di consueto la gara tra Ischia e Pozzuoli si risolve ancora una volta al tie-break ma questa volta sono i giallo blu a festeggiare. Dentro Fastoso per un Mele autore davvero di un ottima gara e Auriemma al posto di Lentini che si sposta di banda per un affaticato ma incisivo fino a quel momento Trani. Il quinto set è di marca isolana. Ancora una volta l’Ischia si dimostra più squadra dell’avversario in tutti i suoi effettivi. Davvero mister Racaniello può in questo momento contare su 12 titolarissimi. E’ Iorno a chiudere i conti con un muro tetto sul baby mancino Riccio e a dare la gioia dei due punti ai supporters venuti in trasferta. Prossimo appuntamento sabato 23 alla Scotti contro il Cimitile. La strada da fare è ancora lunga e ci sarà da sudare in palestra e in campo!

www.ischiapallavolo.com

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close