CRONACA

Parcheggi discarica, i Verdi e il tour della vergogna

L’ultima denuncia della sezione isolana e della commissaria Mariarosaria Urraro: nel mirino non soltanto Barano, ma anche diverse aree del Comune di Ischia

“Una situazione davvero inaccettabile quella in cui versano alcuni parcheggi del comune d’Ischia e di Barano. Un livello di zozzeria e di abbandono totale. Ormai i parcheggi sono diventati a causa di zozzoni disamorati della loro terra una sorta di discarica. Dagli elettrodomestici dismessi, ai telai di scooter e bici, finanche alle pelli di coniglio e alle pericolose mascherine usate. Insomma la situazione sanitaria del momento non fa riflettere alcuni soggetti e non li ferma dal compiere atti che non solo danneggiano la nostra immagine turistica nel mondo ma soprattutto mettono a repentaglio la nostra salute”. E’ questa l’ennesima denuncia dei Verdi dell’isola d’Ischia e della sua commissaria Mariarosaria Urraro, che mette in evidenza ancora una volta una atavica piaga della nostra isola.

“Abbiamo deciso quindi di realizzare un video-tour di alcuni parcheggi nei comuni d’Ischia e di Barano per sensibilizzare le persone ad avere un comportamento più civile e coscienzioso – aggiunge – quello che ne è uscito fuori in alcuni casi è inverosimile. Si parte dal parcheggio di via Bixio nel comune di Barano, dove alcuni cittadini della zona ci hanno segnalato la situazione di profondo degrado in cui versa. In effetti la situazione è terribile. Proseguiamo al parcheggio di Fondobosso, nel comune d’Ischia, perennemente sommerso dai rifiuti a causa di delinquenti e cialtroni che continuano a sversare rifiuti di ogni tipo. Dagli elettrodomestici dismessi e qui si potrebbe davvero attrezzare una cucina, si parte dal frigorifero per finire al tostapane, macchina per il caffè e frullatore per poi passare all’immancabile bombola del gas e a un materasso che ha ormai messo le radici perché presente da tempo nelle aiuole abbandonate e non curate del parcheggio. Peraltro alcuni cittadini ci hanno segnalato che durante la notte, da tempo, capita spesso. che si sentano provenire degli schiamazzi. Immancabili poi i cartoni di pizza e le tantissime bottiglie di plastica”.

Il tour osceno poi prosegue: “Passiamo poi al parcheggio di via Leonardo Mazzella che è un po’ meno sporco ma comunque i cialtroni hanno lasciato il segno del loro passaggio, depositando un vecchio televisore con tubo catodico danneggiato, pezzi di rubinetteria e un sacco di cemento indurito. Resta da dire che l’area di parcheggio non è curata come dovrebbe, eppure si trova in una zona residenziale densamente popolata e a pochi metri da alcuni alberghi rinomati a tre e quattro stelle, che ogni anno versano nelle casse comunali migliaia di Euro di tassa di soggiorno. Ebbene l’amministrazione comunale del comune d’Ischia non solo consente di depositare qualsiasi rifiuti agli incivili ma non si preoccupa neanche della rimozione ne tantomeno della cura delle aiuole che dovrebbe essere impeccabile per la presenza di turisti, che sono il nostro pane quotidiano”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex