CRONACAPRIMO PIANO

Parcheggio a Panza, divelte le recinzioni del cantiere

Nella tarda serata di domenica ignoti hanno staccato le recinzioni del cantiere gettandole nelle aiuole, mentre alcune vetture erano parcheggiate all’interno dell’area

La notizia aveva cominciato a diffondersi nella tarda serata di domenica. Uno sfregio verso gli sforzi compiuti per apportare miglioramenti al territorio e alla comunità che lo abita. Quello che è accaduto a Panza ha infatti numerosi risvolti che hanno dell’incredibile: parliamo del cantiere ormai ultimato del parcheggio di via Cavaliere Leonardo Impagliazzo, ma soprattutto dello “spettacolo” che si è dipanato agli occhi degli agenti di Polizia municipale che sono giunti sul posto, intorno alle 22 di domenica sera. Una grande parte dello sbarramento e delle recinzioni in ferro del parcheggio era stata divelta e gettata nell’aiuola interna. E all’interno di tale area c’erano diverse auto parcheggiate. I due agenti, oltre ad effettuate i rilievi del caso, hanno provveduto a iniziare le ricerche per rintracciare i proprietari delle vetture in sosta a partire dai numeri di targa, per poi transennare nuovamente l’area nel tentativo di interdire ulteriori accessi.

Di fronte a tale atto vandalico, compiuto da ignoti, non è arrivato alcun commento ufficiale dal palazzo municipale, anche se prevedibilmente filtra l’enorme delusione per un gesto che va a macchiare un lungo lavoro, che tra l’altro ha dotato l’area di varie giostrine per i bambini, alcune delle quali a misura di disabile. Un’opera importante, diretta ad agevolare la cittadinanza e che invece, ancor prima di essere inaugurata, è diventata  bersaglio di beceri individui che non si sono fermati nemmeno di fronte alle recinzioni metalliche per mettere in atto i loro propositi.

Se qualcuno è a conoscenza di dettagli o particolari che possono aiutare a identificare gli autori dell’atto, sarebbe doveroso che  collaborasse con le forze dell’ordine nell’interesse della comunità panzese. Non è ammissibile che possa passare sotto silenzio questa gesto vandalico, compiuto a pochi metri dal centro della popolosa frazione, che spesso si è lamentata della scarsa attenzione delle amministrazioni succedutesi negli anni verso il territorio di Panza, e che adesso, proprio alla vigilia della riapertura dell’importante area, assiste a questo sconcio, da condannare in maniera incondizionata.  Inutile lamentarsi se poi si resta indifferenti verso concrete opere dirette a migliorare la ricettività della zona, sia per i residenti sia per i numerosi turisti che si muovono per visitare ed esplorare il territorio. Diventa quindi importante chiarire ogni aspetto del deprecabile episodio, che rischia di mettere in ombra i tanti sforzi compiuti per soddisfare le esigenze della cittadinanza, proprio a pochi giorni dalla definitiva conclusione dell’opera.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close