Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

A Piedimonte l’addio a Vittoria, al Rizzoli fu rifiutato il ricovero

In un clima di indicibile dolore si sono celebrati ieri pomeriggio a Piedimonte, presso la Chiesa Santa Maria La porta, i funerali di Vittoria Maltese, la bambina di appena un anno deceduta all’ospedale Santobono. Un tragico e drammatico destino l’ha portata in cielo al cospetto degli angeli strappandola prematuramente all’affetto dei suoi genitori e dei parenti tutti. Una tragedia, di quelle dinanzi alle quali non può esistere rassegnazione.

Nel frattempo sulla vicenda del decesso della piccola è intervenuta l’Asl Napoli 2 Nord che ha trasmesso una nota ufficiale nella quale si legge quanto segue: ” La bimba di 12 mesi proveniente da Ischia e deceduta al Santobono di Napoli nella primissima mattina di ieri, nella nottata aveva effettuato due accessi al Pronto Soccorso dell’ospedale Rizzoli di Ischia. La prima volta intorno alle 23.00 del 13 gennaio, a seguito della visita, i familiari avevano rifiutato il ricovero che il pediatra di turno aveva loro proposto al fine di valutare con maggiore approfondimento le condizioni della piccola. Poche ore dopo, intorno alle 3.00 del 14 gennaio, la bimba aveva effettuato un nuovo accesso al Pronto Soccorso isolano, ma in quest’occasione il pediatra aveva disposto il trasferimento in eliambulanza al Santobono di Napoli. A seguito del decesso, il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria ha attivato la consueta profilassi e la relativa indagine epidemiologica mentre la Direzione Aziendale ha avviato le indagini interne per verificare la corretta applicazione delle procedure. La Direzione dell’ASL Napoli 2 Nord e tutto il personale esprimono il massimo cordoglio ai genitori della piccola e all’intera famiglia”.

Dal comunicato diffuso dagli uffici competenti dell’azienda sanitaria locale, emergono due dettagli. Il primo riguarda la circostanza che già all’atto della prima visita in ospedale era stato suggerito ai genitori di ricoverare la bambina per poterla sottoporre ad accertamenti di natura più accurata. La seconda riguarda l’avvio della profilassi, che potrebbe far supporre che a causare la morte di Vittoria potrebbe essere stata anche una forma di meningite, ipotesi che peraltro si era fatta largo già dal primo pomeriggio di domenica seppure da fonti per ovvi motivi non certo attendibili e inconfutabili. Resta però il dolore e lo strazio per la perdita di un piccolissimo angelo, a lei adesso il compito di vegliare da lassù sui suoi cari.

Corrado Roveda

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x