CRONACA

Procida, muore cadendo dal balcone di casa

La vittima è il 23enne chef turco Mustafa Kaya. Sin da subito scartata l’ipotesi del suicidio. Forse mentre provava a passare del cibo a degli amici che abitano nel palazzo accanto al suo, ha perso l’equilibrio ed è precipitato

Dolore e sconcerto a Procida dove ieri mattina un 23enne è precipitato dal terzo piano della abitazione dove viveva ed è morto. Dalle prime ricostruzioni dei carabinieri, il ragazzo si sarebbe sporto troppo dal balcone precipitando di sotto. Per lui non c’è stato scampo. Il dramma si è consumato in via San Rocco 13. La vittima è Mustafa Kaya, un giovanissimo chef turco da anni ben inserito sull’isola di Procida. Il giovane dopo i primi soccorsi è stato trasferito in ospedale, presso La Schiana di Pozzuoli. Un volo disperato in eliambulanza per tentare di strapparlo alla morte. Eppure, non sono bastate le cure dei medici e gli interventi di rito. Il giovane è morto in ospedale a Pozzuoli per le lesioni riportate.

Indagini sono in corso per ricostruire la causa e la dinamica dell’incidente. Dopo il decesso e la dichiarazione di morte, la salma è stata portata presso il II Policlinico di Napoli per l’autopsia. Il magistrato di turno incaricato del caso ha infatti disposto il sequestro della salma e l’esecuzione dell’esame autoptico. Sin da subito l’ipotesi del suicidio non sarebbe presa in considerazione. Infatti, pare che il giovane 23enne di nazionalità turca, sarebbe morto per cause accidentali. Il giovane da un po’ di tempo risiedeva sull’isola dove lavorava nella cucina di un ristorante e viveva in un palazzo di via San Rocco, poco distante dalla Corricella. Secondo alcune testimonianze, mentre provava a passare del cibo a degli amici che abitano nel palazzo accanto al suo, ha perso l’equilibrio ed è precipitato al suolo, riportando gravissime ferite che ne hanno causato la morte. Sulla vicenda e sul racconto dei testimoni, già assunti a sommarie informazioni, stanno tentando di fare chiarezza i carabinieri della stazione isolana ma sulle cause fortuite del decesso non ci sarebbero dubbi.Sarà l’autopsia a chiarire senza ombra di dubbio le cause della morte del giovanissimo cuoco prevista nelle prossime ore al Policlinico Federico II.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex