CRONACA

Regno di Nettuno, immersioni a caccia della biodiversità

Appuntamento il 19 e il 20 agosto, al Castello aragonese la presentazione del libro “Navi Mute”

L’obiettivo è quello di catturare, fotograficamente, la bellezza e la biodiversità del “Regno di Nettuno” attraverso una due giorni di immersioni nei luoghi più rappresentativi dell’area marina protetta e con la partecipazione di diving e appassionati, che restituiranno un piccolo censimento delle specie che popolano gli ecosistemi del mare di Ischia e Procida. Torna il “BlueBlitz”, con la regia di area marina protetta Regno di Nettuno e Guardia Costiera di Ischia e Procida: appuntamento il 19 e il 20 agosto con la partecipazione del comandante generale della Guardia Costiera, Giovanni Pettorino, e – in coda – una conferenza stampa di chiusura (accesso solo su invito) al Castello aragonese, con la proiezione delle foto più belle (che saranno condivise anche sui profili social del Regno di Nettuno) e la presentazione del volume “Navi Mute“, a cura di Giampiero Cazzato e Marco Di Milla per i tipi di All Around, un libro che racconta il mistero della morte di Natale De Grazia. Nella notte tra il 12 e il 13 dicembre 1995 il comandante della Guardia Costiera Natale morì in circostanze che a distanza di quasi 25 anni non sono state ancora chiarite: stava andando a La Spezia per acquisire maggiori elementi in merito all’affondamento delle “navi a perdere”, quelle imbarcazioni colate a picco deliberatamente dalla criminalità organizzata con il loro carico di rifiuti tossici. Sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, all’altezza di Nocera, dopo aver sostato in un ristorante, il capitano trovò la morte”.
“Tenere i riflettori sulla bellezza del nostro mare e degli organismi che lo popolano – spiega il direttore del Regno di Nettuno, Antonino Miccio – è il modo migliore per sensibilizzare la popolazione sulla necessità di tutelarlo, oggi più che mai”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button