CULTURA & SOCIETA'

Saverio Costanzo cittadino onorario di Ischia

In occasione della penultima serata della kermesse cinematografica IFF, è arrivato il riconoscimento per il regista che ha dato visibilità all’isola con “L’amica geniale”

Tempo di premi e riconoscimenti all’Ischia Film Festival. Venerdì sera, nella cornice della Cattedrale dell’Assunta del Castello Aragonese, è stata infatti conferita la cittadinanza onoraria, a Saverio Costanzo. Il regista de “L’Amica Geniale”, riadattamento televisivo dell’omonimo romanzo della scrittrice Elena Ferrante, come ormai è noto, ha infatti girato, sia lo scorso anno che ancora più recentemente alcuni episodi della serie tv sulla nostra isola, rendendo omaggio così al nostro territorio.

A lui, infatti, va il merito di aver ripreso ed inquadrato per ben sei minuti il Castello Aragonese, circostanza questa più unica che rara. Nonostante, infatti, sull’isola siano sbarcate negli anni diverse produzioni cinematografiche, dal 1936 nessun regista aveva dedicato mai tanto spazio alle riprese paesaggistiche di Ischia come fatto invece da Saverio Costanzo con l’Amica Geniale. Un regalo enorme in termini di promozione turistica, come spiegato anche dal location manager e direttore artistico dell’Ischia Film Festival, Michelangelo Messina, che ha così colto l’occasione della penultima serata della annuale kermesse cinematografica, per ufficializzare, insieme al sindaco di Barano, Dionigi Gaudioso, al sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino e al vicesindaco Luigi Di Vaia,il conferimento, deliberato nei mesi scorsi dalle amministrazioni dei sei Comuni dell’isola, al regista romando del titolo di cittadino onorario dell’isola di Ischia. «Il merito di Saverio Costanzo- ha dichiarato Enzo Ferrandino – è stato non sono quello di aver mostrato, con le riprese della serie tv , Ischia a tantissimi telespettatori, ma anche quello di essere riuscito a carpire l’anima di Ischia. Un’Ischia non contaminata dall’urbanizzazione e dalla super presenza degli uomini. L’Ischia dal passato glorioso e il cui ricordo era rimasto sopito. Ha saputo farci respirare il clima di tanti anni fa, di quando gli ospiti arrivavano e se ne innamoravano a prima vista». «Solitamente- ha aggiunto Dionigi Gaudioso- non sono favorevole a concedere cittadinanze onorarie, ma questa volta non ho avuto alcun dubbio che Costanzo la meritasse». 

Al regista sono state così consegnate le chiavi simboliche dell’isola di Ischia, raffiguranti il territorio isolano e il castello Aragonese, per poi procedere all’apposizione della sua firma nell’albo dei Comuni per la cittadinanza onoraria.  «Ogni riconoscimento che viene da questa serie tv- ha commentato Saverio Costanzo, ringraziando gli isolani per il titolo conferitogli – lo condivido con Elena Ferrante. Anche se non sapremo mai chi è davvero e non avremo mai modo di conoscerla, è solo grazie al suo romanzo se siamo giunti fin qui».  La direzione artistica dell’Ischia Film Festival ha poi voluto conferire anche un premio il Plinius Award allo scenografo della serie tv, Giancarlo Basili, per “il merito di essere riuscito, con le sue scenografie a ricostruire luoghi dell’isola che conservassero ancora il sapore degli anni 60 e dei fasti dell’epoca”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close