Statistiche
POLITICA

Serrara, convocato il consiglio: il 21 al via l’era Iacono

Al Centro Polinfunzionale l’insediamento del nuovo civico consesso scaturito dalle elezioni del 3 e 4 ottobre che hanno visto la nettissima affermazione della lista “Andiamo avanti per Serrara Fontana”

Si svolgerà giovedì 21 ottobre alle ore 18.00 al Centro Polifunzionale di Serrara Fontana il primo consiglio comunale dopo le elezioni del 3 e 4 ottobre. Per la prima volta il comune montano ha eletto una donna sulla poltrona di primo cittadino, Irene Iacono, grazie alla nettissima affermazione alle urne, dove la lista “Andiamo avanti per Serrara Fontana” ha ottenuto quasi cinquecento voti in più della concorrente, denominata “L’amico in comune”, che candidava a sindaco Cesare Mattera. Inizia dunque una nuova era politica per il paese, pur nel segno della continuità con la passata consiliatura, visto che uno dei pilastri della formazione vincente è l’ex sindaco Rosario Caruso, che torna consigliere dopo dieci anni da primo cittadino.

In questa prima assemblea della nuova consiliatura saranno sette i punti all’ordine del giorno, molti di quali sono i normali adempimenti richiesti dalla prassi, a partire dall’insediamento del consiglio comunale con l’esame delle condizioni di eleggibilità e di compatibilità del sindaco e dei consiglieri eletti, e successivamente il giuramento del sindaco. Il terzo punto concerne le comunicazioni del primo cittadino in ordine alla composizione della giunta. Poi si provvederà alla nomina della commissione elettorale comunale come previsto dall’articolo 12 del Dpr 223/1967, e la nomina della commissione per l’approvazione degli elenchi dei giudici popolari ai sensi della legge 287/1951. Inoltre si procederà alla conferma delle commissioni consiliari ai sensi dell’articolo 96 del Testo unico degli enti locali. Infine, saranno presentate le linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato. I cittadini interessati ad assistere personalmente alla seduta potranno accedere alla struttura solo se muniti di green pass, che sarà controllato da personale appositamente autorizzato e nel rispetto della normativa sulla privacy. Ovviamente bisognerà tener conto anche del numero massimo di posti disponibili, viste le norme sul contingentamento numerico dettate in materia da covid-19 nel rispetto del protocollo di sicurezza, pur considerando l’ampio spazio di cui dispone il Centro polifunzionale.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x