Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Servizio civile, Casamicciola fa “bingo”: dal progetto Anci ecco 15 unità

Il Comune termale insieme alla sezione campana dell’Associazione è risultato al primo posto nella graduatoria nazionale dei programmi presentati lo scorso maggio e potrà includere nuovi giovani nelle attività di cittadinanza attiva e assistenza agli anziani

Il Comune di Casamicciola ai vertici nazionali delle graduatorie di servizio civile. È quello che è emerso ieri quando è stata pubblicata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri la graduatoria dei programmi di servizio civile universale presentati entro lo scorso 29 maggio 2020. Uno dei programmi di Anci Campania «Benessere Comune e politiche di welfare territoriale» si è infatti posizionato al primo posto in Italia su circa 900 programmi presentati, totalizzando un punteggio di 97.3 su un massimo di 100. A tale programma è infatti associato anche il Comune termale isolano.

Un risultato che premia la perseveranza dell’amministrazione, la quale ottiene così i finanziamenti necessari all’accredito di altri giovani volontari nell’ambito dei progetti concepiti dall’ente. L’ente del Capricho potrà così inserire 11 giovani nei programmi di cittadinanza attiva, più altri 4 per il programma di assistenza agli anziani. Come alcuni ricorderanno, i vari provvedimenti normativi, a partire dalla riforma del terzo settore nel 2016, con l’istituzione del “servizio civile universale” l’anno successivo, e le varie circolari emesse dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno disciplinato l’attivazione di un nuovo accreditamento degli enti locali per questa nuova forma che ha assunto l’esperienza del servizio civile. È infatti prevista l’iscrizione all’albo nazionale per la quale occorre avere la disponibilità di cento sedi d’attuazione o all’albo regionale per la quale la disponibilità necessaria è di trenta sedi, oltre a una struttura organizzativa composta di sistemi di programmazione, selezione, gestione, formazione e comunicazione, e una articolata dotazione di figure di riferimento per i vari settori.

Tali strutture e dotazioni sono più facilmente ottenibili tramite la modalità di iscrizione in forma “aggregata”, dove un ente fa da capofila per tutti gli altri soggetti (enti di accoglienza), legati ad esso da un apposito contratto di impegno e responsabilità in materia di servizio civile universale o da un vincolo “associativo-federativo-consortile”. Nel nostro caso, a rivestire il ruolo di ente capofila è l’Anci Campania (la sezione regionale dell’Associazione nazionale dei comuni), che si è resa disponibile allo scopo di raggiungere , insieme ai Comuni e Istituzioni pubbliche che aderiranno alla proposta il numero di trenta sedi necessarie per l’iscrizione all’albo regionale della Campania, e il Comune di Casamicciola Terme risulta “ente di accoglienza” nel nuovo sistema di servizio civile universale. Quest’ultimo viene rappresentato come “un’importante forma di impegno civile in cui lo Stato chiama i ragazzi a partecipare, insieme con gli enti, a progetti di impegno civico che danno la possibilità ai ragazzi di acquisire competenze, ma soprattutto a dare qualcosa alle comunità in cui vivono e sentirsi cittadini maggiormente attivi e partecipi, sviluppando e accrescendo la consapevolezza di essere cittadini italiani ed europei”. Tra l’altro, considerando anche l’ulteriore programma dal titolo «Condi-vivere, territorio campano bene comune», che l’Anci Campania ha sviluppato e presentato in collaborazione con il Comune di Cusano Mutri, il coinvolgimento totale si stima sia di quasi 300 giovani distribuiti su 26 Comuni a copertura delle cinque le province regionali. Si tratta di progetti che vanno dall’assistenza alle categorie deboli alla tutela del territorio, alla valorizzazione delle biblioteche, alle attività informative per i giovani. La sezione regionale dell’Anci ha fatto sapere che resta aperta alla possibilità per tutti i Comuni soci di aderire alla rete del servizio civile di Anci Campania inviando una mail all’indirizzo serviziocivile@ancicampania.it.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button