Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Sorpresa amara al Rizzoli, la Bianco si dimette: caccia al nuovo direttore sanitario

Dopo quattro mesi la dottoressa dice addio all’isola: sua la direzione sanitaria ad Avellino. Adesso l’Asl Napoli 2 Nord è alla ricerca di un successore

La decisione finale deve essere maturata durante il weekend. La dottoressa Elvira Bianco, da quattro mesi alla direzione dell’Ospedale di Lacco Ameno “Anna Rizzoli”, è stata nominata nuova direttrice sanitaria dell’Asl di Avellino.

La nomina è stata conferita dalla dottoressa Maria Morgante, direttore generale dell’azienda sanitaria irpina, che contestualmente ha nominato la dottoressa Daniela Capone quale direttrice sanitaria. «Nell’augurare a entrambi i direttori buon lavoro – ha dichiarato la dottoressa Morgante – la Direzione generale si dice certa che la nuova Direzione Strategica potrà svolgere un ottimo lavoro, in continuità con quanto realizzato fino ad oggi, per migliorare sempre di più l’assistenza sanitaria sul territorio provinciale».

C’è chi vede nella nomina un “avvicinamento” di natura familiare: il compagno della Bianco è Renato Pizzuti, manager dell’Ospedale Moscati

È questa la notizia che ha scosso la sanità locale, compresa quella ischitana. Come si ricorderà, la dottoressa Bianco venne nominata direttrice del Rizzoli lo scorso maggio con una lunga coda polemica, dovuta al fatto che ella era stata preferita al direttore uscente, dottor Capuano, al quale da varie parti venivano riconosciute esperienze e curriculum specifico nel ruolo di direzione ben superiori alla Bianco, tanto è vero che è in corso tuttora una vertenza tra l’Asl e il dottor Capuano, giunto secondo nella selezione che decretò l’esito di quella nomina primaverile. A onor del vero, anche in termini di dirigenza, oltre a numerose pubblicazioni e ricerche, nel curriculum la dottoressa poteva vantare diversi incarichi professionali svolti in ambito istituzionale presso l’Asl di Avellino, tra cui attività  nello staff della Direzione Strategica, di supporto tecnico alla programmazione aziendale in termini di fabbisogno, organizzazione e gestione dei servizi sanitari, monitoraggio della perfomance e del raggiungimento dei livelli essenziali di assistenza, nonché in termini di programmazione finanziaria e di bilancio.

Comunque le polemiche di alcuni mesi fa sembrano destinate a rinfocolarsi, visto che la neodirettrice sanitaria dell’Asl avellinese è la compagna del manager dell’ospedale Moscati, Renato Pizzuti. Alcuni osservatori hanno infatti visto nell’avvicendamento un episodio di “avvicinamento”, per motivi di famiglia.

Ads

Da parte sua, la dottoressa Bianco ha dichiarato: «La nomina a direttrice sanitaria dell’Asl di Avellino è un incarico per me irrinunciabile, nonostante il fatto che mi sia trovata benissimo all’Ospedale Anna Rizzoli di Lacco Ameno. Tuttavia di fronte a una proposta del genere, non posso che essere contenta per me e la mia carriera. Naturalmente c’è un po’ di tristezza nel lasciare tutte le persone con cui ho lavorato in questi mesi, e che mi hanno accolto benissimo e con le quali le attività sono andate avanti proficuamente.

Ads

Resta il ricordo di un’esperienza nettamente positiva: ho conosciuto persone ed operatori eccellenti a ogni livello. Il nosocomio di Lacco Ameno può essere considerato un fiore all’occhiello tra le spedalità campane». L’ormai ex-direttrice del Rizzoli smentisce l’ipotesi di una nomina “telefonata”: «Non me l’aspettavo, tanto è vero che avevo preso casa a Ischia con l’idea di rimanere alcuni anni sull’isola. La notizia è arrivata inattesa e improvvisa, e ho accettato».

Adesso ricomincia il toto-nomine per la successione all’Ospedale Rizzoli. Dalla Direzione generale dell’Asl Napoli 2Nord nulla trapela al momento, anzi, pare che la nomina della Bianco ad Avellino sia arrivata come un fulmine a ciel sereno. Dunque allo stato non è dato sapere se si procederà a una nuova selezione, oppure se ritornerà il direttore Capuano che, come detto, era risultato secondo nella graduatoria di punteggio assegnato da una commissione di valutazione ad hoc nell’ambito della procedura concorsuale dell’aprile scorso, quando furono nove i candidati ad aver presentato domanda.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x