ARCHIVIOARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Sotto Tiro di Mizar La fine dell’estate

Credo che oggi si possa dire che l’estate 2018 è finita. Come ha vissuto l’isola la stagione turistica? Turisticamente anche se con qualche calo di presenze l’isola si è difesa. Un po’ di soldini per l’inverno sono stati messi in salvo.

Sotto l’aspetto sociale sono ancora una volta emerse le solite problematiche.

Traffico, qualità del turismo, litigiosità sociale, cattiva vivibilità, stasi nel dibattito politico/amministrativo, terremoto. E ricerca di soluzioni.

Molti crediamo di avere a portata di mano soluzioni risolutive. Ma non è così

Quando in un paese manca la collettività, ogni argomento alimenta polemica.

Ads

Stamattina sui social si discute della chiusura delle scuole per il cattivo tempo.

Ads

Se ne sentono di tutti i colori. Chi ha una certa età sa che non sono questi i “malitiemp” che possono dare preoccupazioni e queste persone si chiedono con preoccupazione dove stanno andando i giovani e la società.

Sono in tanti ad essere esterrefatti ed il disorientamento aumenta. Da sant’Angelo arriva il grido della mancanza di vivibilità e arrivano anche le risposte nostalgiche di chi ha vissuto il vecchio paradiso. L’isola ormai è invivibile in gran parte. Come e da dove bisognerebbe partire?

L’inchiesta de ILGOLFO in alcune puntate ha sviscerato la problematica del traffico ma il risultato è l’elenco di tante proposte che non trovano una sintesi perchè mancano le persone che devono iniziare un percorso. Mi riferisco ai sei sindaci. Uno di loro perché non avvia un discorso?

Credo che si debba iniziare da piccole cose. Enzo Ferrandino, il nostro Sindaco, ha avviato con Zizì la mobilità nel Comune di Ischia, ma trova sulla sua iniziativa commercianti e tassisti contro. Pensate che senza discussioni serie con il corpo sociale non inizieranno gli interventi di consiglieri comunali per difendere fette del loro elettorato? Vorranno gli altri Sindaci seguirlo? Forse noi cittadini siamo in attesa di proposte o provvedimenti da prendere?

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button