LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar Nodi al pettine al Comune di Ischia

Per strada mi chiedono se è vera la notizia che i due assessori del Comune Roberta Boccanfuso e Luca Spignese non vengono più convocati per le riunioni di Giunta. Osservo all’albo pretorio del comune che a luglio ed agosto non sono registrate sedute di Giunta.

Bisogna dunque chiedere al Sindaco se è vero e sperare in una risposta. Se volesse farlo ne approfitto per sapere, come iscritto al Partito Democratico, se lui si ritiene ancora nel partito e quanti consiglieri fanno parte del gruppo consiliare del PD. Il segretario del circolo ed il direttivo se lo chiedono mai?

Saputo questo verrà spontaneo chiedere all’Eurodeputato Giosi Ferrandino che fine deve fare il circolo di Ischia e perché non esprime lui cosa bisognerebbe fare. Forse tergiversa per andare con Renzi quando Renzi uscirà dal partito? Ognuno è padrone delle sue idee ma sia il Sindaco che l’eurodeputato non possono usare noi iscritti per fatti loro.

La militanza politica ha senso se si può dare un contributo altrimenti si usano altri strumenti di lotta politica. Che leader sono mai questi due! Nel nostro comune non è più tollerabile assistere alla azione inesistente dei consiglieri comunali di maggioranza ed osservare una minoranza che sembra quasi collusa con il sindaco. Il paese sta assistendo ad una conduzione che risente della mancanza di collegialità

Questa mancanza si avverte principalmente nei provvedimenti sempre presi a metà e sempre con una mentalità clientelare. Ci dica il sindaco: i consiglieri lavorano con lui? Gli assessori sono in cinque od in tre a collaborare? Lui fa tutto da solo? Se è vero che i due non sono chiamati a collaborare perché non li cambia o meglio ancora perché Luca e Roberta non si dimettono?

Annuncio

Cosa bolle in pentola? Forse con un po’ più di trasparenza il paese potrebbe affrontare il futuro un po’ meglio di come è avvenuto negli ultimi tempi? E’questa la linea giusta per condurre un paese? I cittadini e i militanti nel partito democratico hanno il diritto di capire?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close