Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

“Ti proclamiamo Regina di Ischia!”, così il grande Vescovo Pietro

DI PASQUALE BALDINO E I SUOI TRALCI

Nello splendido Atto di Consacrazione della diocesi di Ischia al Cuore Immacolato di Maria NS di Fatima del 13 ottobre 2017, nella Chiesa di Portosalvo,il Vescovo d’Ischia (ora Vescovo di Caserta) mons. Pietro Lagnese invocò Maria SS con queste stupende parole: “ Ti proclamiamo Regina di Ischia!”.

La parola regina deriva dal verbo latino ‘règere’= reggere, governare, dirigere, guidare, curare, correggere. Questa la radice etimologica che Maria è Regina, perché associata in modo unico al suo Figlio divino, sia nel cammino terreno, sia nella gloria del Cielo. Dunque la diocesi è, pur nelle prove inevitabili, nel Rifugio sicuro, divino, della Madre di Dio e della Chiesa.

Nel 1917, durante le apparizioni avvenute ai tre pastorelli a Fatima ( Portogallo), la Madonna ribadiva l’esortazione alla recita del S.Rosario ogni giorno,definendosi Ella stessa “Regina del Rosario”. Un altro aspetto importante del messaggio di Fatima è la devozione al Suo Cuore Immacolato per la conversione dei peccatori, per la pace e per evitare la diffusione di gravi errori nel mondo. La consacrazione a Maria scaturisce dal testamento di Cristo crocifisso: “Donna ecco tuo Figlio! Figlio ecco tua madre!” (Gv19,26-27). Ci consacriamo dunque a Maria perché Cristo l’ha lasciata a noi come Madre. A ciascuno Egli ripete fin dal Battesimo: “Ecco tua Madre!”, come l’apostolo Giovanni La prese con sé, anche noi L’accogliamo insieme agli altri doni che Cristo ci ha lasciato: la Parola, l’Eucarestia, lo Spirito Santo, la Grazia. Le chiediamo di camminare con noi per testimoniare il Vangelo nella vita quotidiana. “Voglio essere tutto tuo, Maria!” così ripeteva sempre il grande Papa San Giovanni Paolo II ed esortava i giovani ad accogliere Maria nella loro casa, nella loro storia, nella loro vita per imparare da Lei che “serbava tutte queste cose meditandole nel Suo cuore” (Lc 2,19), cioè faceva tesoro di ogni Parola di Gesù.

Ecco perché anche il nostro caro papà, teneva tanto che noi figli e i suoi amati alunni fossimo consacrati al Cuore Immacolato di Maria dopo esserci confessati ed aver partecipato alla Santa Messa ogni primo sabato del mese durante il Cenacolo mensile Mariano.

Ads

Le apparizioni di Fatima hanno anche un forte legame con quelle di Amsterdam. Si concludono, infatti, nello stesso giorno in cui iniziano quelle della Signora di tutti i popoli, infatti la Vergine appare alla giovane Ida Peerdeman proprio nel giorno del miracolo del sole, visto da più di cinquantamila persone, il 13 ottobre 1917. Nello stesso giorno, Maria si sarebbe mostrata ai pastorelli di Fatima nelle vesti della Madonna del Monte Carmelo, presentando nelle loro mani lo Scapolare. Si può perciò affermare che i privilegi inestimabili legati allo Scapolare sono parte integrante del Messaggio Mariano di Fatima, unitamente al Rosario e alla devozione al Cuore immacolato di Maria.

Ads

Inoltre, come afferma Papa Francesco, Maria sopra ogni altra cosa è “Madre”, è la Madre di Gesù, il Verbo Incarnato, è la Madre spirituale di tutti i fedeli. La Madre alla quale il nostro Papa ha voluto rivolgersi in questo tempo di grande difficoltà per consacrarle la Russia e l’Ucraina, riponendo nel Suo Cuore, limpido ed incontaminato (dove si rispecchia anche il cuore di Gesù, fino a diventare un tutt’uno), i beni preziosi della fraternità e della pace. Quella pace che non significa assenza di conflitti, ma “desiderio vivo di aderire a Dio” (avvenga per me secondo la tua parola) per realizzare il Suo disegno in pienezza nella nostra vita.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x