Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5POLITICA

Sotto Tiro – Il sistema Ischia

Il sistema che sta affossando il Comune di Ischia e l’isola, è quello rappresentato da alcuni studi di avvocati, alcuni tecnici dell’edilizia e dei condoni, dai medici con tanti voti e da una parte di albergatori che pensano di non pagare la maggior parte delle tasse che il Comune non riesce ad incassare. Oltre a ciò vi è anche un insulso popolo che ha perso completamente il contatto con la reale situazione socio-economica in cui vive. Il sistema è dunque formato da lobby, più o meno influenti. Su FB si sta sviluppando un interessante dibattito dopo che Lello Montuori, con la sua nota formazione di studioso e di grande tecnico del Comune di Ischia,sostiene che poi Ischia,nel suo insieme,non va tanto male. Per le cose interessanti che dice nel suo post bisognerebbe fare un convegno per discutere alcuni punti che non possono essere condivisi, specialmente perchè il suo punto di osservazione delle cose ischitane è obiettivamente rilevante.

Quale è la situazione finanziaria reale del Comune? Quanti dei crediti comunali sono realmente esigibili? Che funzione sta svolgendo l’Ente nella creazione della ricchezza e nella sua distribuzione? E’ vero che se il Sindaco inviasse alla corte dei Conti il bilancio del 2016 l’Ente verrebbe dichiarato immediatamente in dissesto? Che pressioni riceve il primo cittadino da queste lobby? Enzo Ferrandino è un uomo coraggioso? Sicuramente è una persona onesta anche intellettualmente. Può essere ridotto ad ascoltare persone che pensano, nella situazione in cui versa l’Ente, solo a qualche posticino per sbarcare il loro lunario? O a difendere qualche loro clientes? Il Consiglio Comunale è stato rinnovato al 50%. Il popolo, dicono, ha scelto bene. Abbiamo dieci consiglieri ben scelti e selezionati dall’elettorato lo scorso 11 giugno. Facciamoli decidere le politiche dell’Ente. Enzo deve formare una Giunta di persone che sappiano portare avanti le scelte del Consiglio. Non può sceglierle in base al Cencelli ed ai ricatti. Lui deve scegliere persone di sua fiducia che sicuramente non faranno gli interessi del sistema ma che pian piano, incominciando da scelte forti che non costano un euro, creano finalmente i presupposti della legalità e della giustizia nel paese.

A che serve scegliere assessori che in passato hanno portato il Comune nelle condizioni attuali? Che capacità hanno dimostrato se non quelle di difendere interessi non sempre chiari? Non è meglio andare a casa che vivere poi vergognandosi di essersi messi nella mani di piccoli arrampicatori sociali se non peggio? Tra le cose che Lello non analizza nel suo excursus sulla salute di Ischia ce n’è una in particolare: ha dimenticato che la nettezza urbana, il traffico, la vivibilità in generale, sono provvedimenti indispensabili per Ischia e che bastano delle ordinanze a costo zero per attuarle. Vorrà Lello prepararle per il Sindaco? Anche se il sindaco non gliele dovesse chiedere? Vedrete, basta che arrivino alcuni di questi provvedimenti e il pensiero “Ischia non va tanto male” firmato Lello Montuori corre il rischio (beneaugurante) di diventare :”oh quanta è bella Ischia e come si vive bene”. Un po’ di coraggio, giovane Enzo…

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x