ARCHIVIO 5ARCHIVIO 3POLITICA

Ufficio tecnico, finanziario e affari generali: a Casamicciola arrivano i “rinforzi”

Casamicciola chiama, Protezione Civile e commissario per l’emergenza terremoto rispondono. Tutto ha origine da uno scambio epistolare nel quale il sindaco Giovan Battista Castagna, nei giorni scorsi, indirizzava una nota ad Angelo Borrelli (e per conoscenza a Giuseppe Grimaldi) avente ad oggetto “richiesta di autorizzazione all’affidamento di servizio a supporto delle attività amministrative, finanziarie, legali e di prestazioni anche comunicative connessi all’evento sismico che ha interessato il Comune di Casamicciola Terme il 21 agosto 2017”.  Nel documento Castagna esordiva ricordando al destinatario che “a seguito dell’evento tellurico che ha interessato, gravemente, il Comune di Casamicciola Terme privandolo finanche della propria sede dichiarata completamente inagibile, l’amministrazione comunale – già con un organico drasticamente dimensionato rispetto al proprio fabbisogno – ha l’impellente necessità di espletare tutta una serie di attività amministrative e di supporto alle stesse che oggi, in ragione della nota contigenza non è in grado di svolgere. L’efficienza amministrativa, in casi eccezionali come quello che ha colpito il territorio comunale, costituisce esigenza primaria onde assicurare i fabbisogni della collettività amministrata e di traghettarla verso la normalità della dimensione civica degli individui”.

Il sindaco aggiunge poi che “per converso, la situazione in cui versa l’amministrazione comunale (come detto priva di una sede consona e di attrezzature) non solo non le consente di evadere le istanze dei cittadini e delle amministrazioni interessate ma determina anche un blocco totale delle attività tecniche e di supporto ai servizi tecnici, economico/finanziari e legali. Del pari, l’impossibilità di comunicare agli amministratori ogni tipo di informazione sull’attività istituzionale, sullo stato emergenziale in essere e sulle attività stesse che essi sono chiamati a compiere per tutelare le proprie posizioni soggettive impone individuarsi – anche in linea con i provvedimenti normativi che impongono la massima partecipazione civica e la massima diffusione delle informazioni amministrative – una risorsa deputata a curare la comunicazione istituzionale ed interistituzionale”. Da qui la richiesta di poter usufruire di alcune figure in grado di assicurare particolarmente la redazione e il supporto all’ufficio per le ordinanze di sgombero, che attualmente sono più di 1.500; il supporto tecnico giuridico all’ufficio tecnico ed economico finanziario ed infine il supporto all’ufficio affari generali.

Alla nota firmata dal sindaco ha fatto seguito la risposta di Angelo Borrelli che ha scritto tra l’altro: “Al riguardo, si rende noto che questo Dipartimento ha richiesto l’inserimento, nell’emananda legge di bilancio 2018, della facoltà per i Comuni interessati dagli eventi sismici, di procedere in deroga all’assunzione di personale per le esigenze strettamente connesse all’emergenza, soprattutto in considerazione dell’urgente necessità di garantire la tempestiva notifica dell’esito delle schede AEDES, consentendo il rientro della popolazione nelle abitazioni agibili e il conseguente contenimento delle spesa pubblica relativa all’assistenza alberghiera. In ragione di ciò, nelle more dell’adozione della legge di bilancio 2018, si ritiene di poter accogliere la richiesta di autorizzazione all’acquisizione dei citati servizi ex articolo 36, comma 2 lettera a) del decreto legislativo 50/2016, qualora siano rispettati i requisiti ivi previsti, nonché previa adeguata motivazione che evidenzi la sussistenza del nesso di casualità dell’affidamento degli stessi servizi con l’emergenza”.

Corrado Roveda

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex