Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

“Venuta dal Mare”, in dieci per il libro di Erminia Turco a raccontare la storia della giovane martire

CHIAMATI A DESCRIVERE VITA E MIRACOLI DELLA SANTA: l’insegnante Rita Bosso, l’archeologa Mariangela Catuogno, il prof. Francesco Castagna, il dott. Domenico d’Agostino, la fotoreporter Lucia De Luise, il prof. Peppino De Siano, l’Insegnante di musica ed ex sindaco di Lacco Ameno Tuta Irace, l’archivista e storica dell’arte Ernesta Mazzella, l’avvocato e giornalista Graziano Petrucci, il giornalista Pasquale Raicaldo

DI GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

Fotoreporter

Martedì scorso 1 settembre in serata sul sagrato della basilica di Santa Restituta, ha avuto luogo la presentazione del libro “ Venuta dal mare” a cura di Erminia Turco, con la presenza del Vescovo di Ischia, S. E. Mons. Pietro Lagnese, del Parroco Don Gioacchino Caastaldi, di Don Emmanuel Mnte, di politici, studiosi e e di un folto pubblico fra interessati e devoti. La “Venuta dal mare” era la giovane martire cartaginese Restituta. “Diciassette secoli di storia, Culto e leggenda – così Erminia Turco presenta il suo lavoro – Restituta è venuta dal mare, era maggio, l’aria tiepida profumava di gigli. Il suo navigare spinto dallo scirocco si è fermato in quest’Isola al centro del mediterraneo.

Scelta dai Greci e poi dai Romani, l’Isola delle prime volte, accolse le spoglie di una martire, riposeranno fino a quando i pirati flagelleranno l’isola con le loro incursioni e minacceranno i suoi resti. Restituta la fanciulla “ Venuta dal mare” è al sicuro nel Duomo di Napoli, e intanto nell’Isola verde continuano le incursioni, colpi di scimitarra e campane rapite ma la sua storia millenaria, il culto e la  leggenda, della Santa migrante non si è mai spento”. Erminia Turco nel libro edita da Valentino Editore, raccoglie gli episodi e le atmosfere più significative e convolgenti della stgorie e della leggenda della giovane martire, affidandosi alle descrizioni accorate e pregne di sapienza letteraria di dieci “testimoni” della storia e della leggenda di tutto quanto ha ruotato intorno alla figura ed al martirio della giovane africana fino alla santità trovata nelle acque e sulla spiaggia di San Montano a Lacco Ameno.

I dieci “testimoni” commentatori sono: l’insegnante Rita Bosso, l’archeologa Mariangela Catuogno, il prof. Francesco Castagna, il dott. Domenico d’Agostino, la fotoreporter Lucia De Luise, il prof. Peppino De Siano, l’Insegnante di musica ed ex sindaco di Lacco Ameno Tuta Irace, l’archivista e storica dell’arte Ernesta Mazzella, l’avvocato e giornalista Graziano Petrucci, il giornalista Pasquale Raicaldo e la stessa Erminia Turco che di suo tra l’altro ha rievocato anche l’episodio delle antiche campane di Santa Restituta rubate dai feroci pirati turchi naufragati poi insieme alle campane stesse davanti alla spiaggia di Lacco Ameno. Quelle campane, a distanza di secoli, dal profondo del mare emetterebbero ancora strani suoni. Leggenda e storia della santa “lacchese”…continuano.

Ads

info@ischiamondoblog.com

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button