PRIMO PIANOTOP STORIE

Vicini alla comunità isolana nella tragedia, ecco gli ischitani dell’anno

Forze dell'ordine, i giovani studenti ribattezzati "angeli del fango", associazioni isolane e provenienti dalla terraferma, volontari, semplici cittadini. Quest'anno il riconoscimento del nostro giornale va a tutti coloro che - a seguito della tragedia del 26 novembre - hanno lavorato per lenire le ferite di Casamicciola e della sua comunità. Grazie, dal più profondo del cuore...

Come ogni anno, la nostra copertina del 31 dicembre è monografica. Perché vuole celebrare – da consolidata tradizione della testata Il Golfo – l’ischitano dell’anno. Ma è chiaro a tutti che in questo 2022 tutto sembra essersi fermato al 26 novembre, quando alle prime luci dell’alba una frana ha travolto il Celario e sconvolto Casamicciola, portandosi via case, strade, auto e soprattutto dodici vite umane. I giorni che ne sono seguiti sono stati di un dolore immane, difficile da descrivere, per almeno tre settimane la comunità isolana ha vissuto in uno stato di apnea e ancora oggi è davvero difficile pensare di poter rimarginare una ferita tanto profonda. In un contesto del genere capirete che anche gli abituali confronti tra redattori e collaboratori del giornale per scegliere un’investitura comunque simbolicamente importante e prestigiosa era un esercizio davvero complicato. Ma proprio perché purtroppo questo drammatico evento ha avuto l’effetto di una frustata su ciascuno di noi, ecco che abbiamo voluto focalizzare la nostra attenzione sullo stesso nel momento in cui si è trattato di attribuire questo riconoscimento. Andando a salvare quel poco di buono che la frana di Casamicciola ha mostrato e lasciato.

Ischitani dell’anno, per noi de Il Golfo, sono tutti coloro che hanno dato il proprio aiuto, supporto, contributo, collaborazione, per provare a rendere la situazione meno drammatica e complessa. A chi ha operato per lenire la sofferenza altrui, a chi ha scavato giorni e giorni nel fango per estrarre i corpi delle vittime mettendo a repentaglio la sua stessa incolumità. A chi in forma spontanea si è armato di stivali, carriola e pala ed ha provato a liberare strade e piazze dal fango, quasi a voler esorcizzare quanto accaduto ed auspicare così un repentino ritorno alla normalità. E non vanno dimenticate tutte le iniziative di solidarietà, così come le tante associazioni di volontariato che in forma spontanea sono partiti per l’isola portando dietro tutto quanto potesse tornare utile a una comunità letteralmente distrutta dalla furia di madre natura. Noi abbiamo provato a sintetizzare il tutto nelle dodici foto che vedete in copertina, che però documentano soltanto in parte tutto quanto fatto da tantissime persone, che hanno dimostrato di avere un cuore grande e una volta di più che noi ischitani sappiamo anche essere generosi ed altruisti nei momenti in cui conta. Alcuni di questi scatti sono diventati iconici, su tutti quelli del poliziotto con il bambino in braccio che ha fatto il giro d’Italia e addirittura del mondo. Ma al di là di quello che hanno mostrato le immagini, la catena di solidarietà che si è sviluppata attorno a Casamicciola, all’isola ed alla sua gente è stata davvero straordinaria.

Ed allora è a tutte queste persone che vogliamo dedicare il titolo di “Ischitani dell’anno” e pazienza se magari molti di loro ischitani non lo sono. Anagraficamente, si intende, perché per la vicinanza mostrata è come se lo fossero diventati. A chi come tutti noi ed i nostri lettori vive quotidianamente questo territorio, auguriamo un 2023 più sereno con l’auspicio che la tanto decantata messa in sicurezza non resti un semplice spot ma trovi concretezza. A chi invece si trova al di là del mare ma si è precipitato a portare aiuto, soccorso o conforto, beh l’augurio è quello di poterci rivedere presto con un territorio rimesso a nuovo. Ma senza mai dimenticare quello che è successo, in primis la perdita di vite umane. Perché una comunità che dimentica il suo passato, è destinata a non avere un futuro. Buon anno a tutti, allora, ne abbiamo davvero bisogno.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex