ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Viola il Daspo, condanna a sei mesi e seimila euro di ammenda per Marena

ISCHIA. Era stato sorpreso dagli agenti di polizia mentre si trovava allo stadio Mazzella di Fondobosso per assistere alla gara tra Ischia e Real Poggiomarino, valevole per il campionato di Promozione. Ma Aldo Marena, noto supporter gialloblu, non poteva essere nella struttura  perché colpito da Daspo, divieto cioè ad assistere a manifestazioni sportive. Non solo: per andare a vedere la partita ha anche disatteso all’obbligo di firma cui era sottoposto. Gli uomini guidati dal vicequestore Alberto Mannelli lo avevano così arrestato domenica pomeriggio in flagranza di reato: ieri mattina la celebrazione del processo per direttissima. Il giudice ha sostanzialmente accolto le richieste del pubblico ministero che aveva invocato il riconoscimento della responsabilità, e ha inflitto una multa di seimila euro e sei mesi di reclusione, con sospensione della pena. Non solo: il magistrato ha allungato la misura del Daspo per un altro biennio, con annesso l’obbligo di firma nelle giornate in cui si svolgono eventi sportivi. Il Daspo (acronimo che indica appunto il “ Divieto di Accedere alle manifestazioni Sportive”), ricordiamo, ha una durata variabile da uno a cinque anni, in base alle modifiche del cosiddetto Decreto Pisanu varato nel febbraio 2007. Aldo Marena è gravato da alcuni precedenti, tra cui quello del 2015, quando gli fu notificato il Daspo in seguito a una denuncia sporta dall’ex tecnico gialloblu Agenore Maurizi e da alcuni calciatori che lamentarono di aver subito minacce fisiche ed anche di morte da alcuni ultras, fatto accaduto un martedì pomeriggio alla ripresa degli allenamenti dopo il pari interno della domenica precedente contro il Cosenza.

 

 

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex