CULTURA & SOCIETA'PRIMO PIANO

Zìzì è sempre una buona idea, dal Comune l’annuncio di una seconda linea

Frequentatissimo durante l’estate appena trascorsa, il servizio di navettaggio ha raccolto diversi consensi, si limita l'uso dell'auto, il traffico e perché no, anche lo stress del cercare parcheggio

“Sono stati tanti i feedback positivi che stanno accompagnando il viaggio di zìzì, il servizio navetta gratuito messo a disposizione dal Comune d’Ischia. Prendere Zìzì è una buona idea perché si limita l’uso dell’auto, il traffico e perché no, anche lo stress del cercare parcheggio! Il centro di Ischia senz’auto è decisamente più bello. Che dite, siamo pronti per attivare una seconda linea?”

E’ così che dal profilo facebook del Comune d’Ischia è stata raccontata l’estate di Zìzì. In tantissimi, infatti, hanno usufruito del servizio di navettaggio gratuito che ha visto tanti lasciare l’auto nel parcheggio del Palazzetto dello Sport per recarsi nelle spiagge del Lido della Mandra senza dover incombere nel problema del parcheggio che, in alcune zone del centro, nonostante i 2 euro l’ora delle strisce blu, sembra essere davvero un miraggio. E’ bastata una fase di rodaggio che, unità alla necessità, ha visto tantissimi ischitani abituarsi al servizio e a limitare così l’utilizzo dell’auto, almeno per distanze più o meno ravvicinate.

Inaugurato durante la primavera del 2018 ha visto una convenzione tra il Comune e la società Eav, l’idea dell’amministrazione guidata da Enzo Ferrandino era quella di decongestionare dal traffico il centro cittadino. Il percorso effettuato dalla navetta vede la partenza e arrivo nel parcheggio adiacente il Palazzetto dello Sport Federica Taglialatela, e le fermate, indicate lungo il tragitto da apposite paline, nella zona del Tribunale (via Michele Mazzella), Piazza degli Eroi, nei pressi del bar La Violetta, lungo Via Antonio Sogliuzzo e in via Leonardo Mazzella. Un servizio che cambia orari in base all’esigenza dettata dalla stagionalità e che, durante quest’estate, ha visto la prima partenza alle ore 07:00, l’ultima alle 02:00. «Quando eravamo ragazzi noi – spiegò il sindaco Enzo Ferrandino nel presentare il servizio – non sentivamo caos né rumori di auto, ma nella controra si poteva avvertire solo il frinire delle cicale.

Nasce con questa idea ZiZì; se vogliamo riqualificare l’ immagine di Ischia dobbiamo tendere ad attuare una serie di volte a valorizzare quei profumi e quei suoni che appartengono al nostro passato. Uno studio evidenzia come il benessere della nostra comunità ha finito per generare questa presenza marcata di auto; corriamo il rischio che il simbolo del benessere dell’ ischitano può diventare la causa di un nostro prossimo malessere. Dobbiamo avere l’ intelligenza e la responsabilità di implementare sul territorio una serie di iniziative per ridurre e razionalizzare l’utilizzo di questi tanti veicoli». Pare che un’ automobile, all’interno di una famiglia, incida del 25% sul budget di spesa della stessa famiglia. Considerato lo stipendio di un operaio medio, i primi tre mesi dell’ anno di stipendi finiscono per l’acquisto e la manutenzione della vettura con l’aggiunta dei costi di carburante e del bollo. Ma l’utilizzo dell’auto oltre ad avere un costo privato ne ha anche uno pubblico: ogni km percorso da un’ auto lungo la nostra strada costa 50 centesimi alla comunità. Fu una sfida quella lanciata dal Sindaco Ferrandino e dalla sua amministrazione che oggi inizia a dare i suoi frutti. Presto, secondo quanto dichiarato dal Sindaco, il servizio navetta zìzì sarà raddoppiato con un’altra linea che congiungerà il parcheggio periferico con la zona del Porto. Una soluzione che, se sarà presto adottata, migliorerà e di tanto lo stile di vita degli ischitani.

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close