CRONACA

Abusi sul lungomare, arriva l’ordinanza di demolizione

Succede a Casamicciola, l’atto firmato dall’architetto Formisano contro il titolare del Blanco: nel mirino la realizzazione di due terrazzi e la sostituzione di vecchie lamiere di copertura

Il responsabile dell’area VII del Comune di Casamicciola, arch. Maria Grazia Formisano, ha firmato un’ordinanza dirigenziale avente ad oggetto ordinanza di demolizione indirizzata al sig. Giuseppe Borsò per una serie di abusi edilizi commessi in via Salvatore Girardi. Nel testo si legge che a seguito di una relazione dell’ufficio tecnico comunale risalwente allo scorso 20 luglio – redatta a seguito di accertamento richiesto dal commissariato di polizia e dal comando di polizia municipale, è emerso che il titolare della struttura “ha realizzato in assenza di titolo abilitativo le seguenti opere riportate presso l’attività di pubblico esercizio di ristorazione, bar ed intrattenimento ad insegna Blanco, sita in via Salvatore Girardi: modifica della preesistente scala di accesso al mare posta al lato ovest, ossia in luogo della stessa si sono realizzati n. 2 terrazzi;: sostituzione delle lamiere di copertura di vecchie fabbriche situate ad est della discoteca”.

Preso atto di quanto sopra la dott.ssa Formisano ha ordinato al destinatario dell’ordinanza “di ripristinare lo stato dei luoghi originario, entro novanta giorni dalla notifica della presente, le opere abusivamente realizzate ed indicate in narrativa” specificando nel contempo che “per eseguire le operazioni di ripristino di opere eventualmente sequestrate, la s.v. dovrà munirsi preventivamente del dissequestro penale presso la competente autorità giudiziaria”. Ovviamente, come da prassi consolidata, contro l’ordinanza potrà essere proposto ricorso al Tar entro 60 giorni o al presidente della Repubblica entro 120.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button