Statistiche
ARCHIVIO 4

Alla riscoperta dell’isola con gli alunni del liceo “Ulf Merbold’ di Greiz in Germania

di Isabella Puca

Ischia – “Conosci la terra in cui fioriscono i limoni” è questo il titolo del progetto che ha visto protagonista un gemellaggio tra alcune classi del Liceo Statale Ischia e gli alunni del liceo “Ulf Merbold’ di Greiz, in Turingia, Germania. Uno scambio culturale che è avvenuto lo scorso anno con i ragazzi ischitani ospiti delle famiglie tedesche e, questa primavera, con l’accoglienza tutta ischitana per gli studenti di Greiz. «A dicembre – ci racconta una delle protagoniste ischitane – siamo stati lì da loro, abbiamo visitato la città, la loro scuola e un mercatino dove avevano venduto biscotti e dolci raccogliendo una cospicua somma per i terremotati ischitani». Dopo essere venuti a conoscenza del sisma dello scorso 21 agosto, non avendo dimenticato l’accoglienza e il calore ricevuto, gli alunni tedeschi coinvolti nello scambio, il preside Jens Dietzsch ed il referente prof Jens Sippel, consegnarono ai ragazzi ischitani un assegno di ben 200 euro per i loro amici ischitani coinvolti nel sisma. Un gesto di amicizia e di solidarietà che commosse tutta l’Istituzione scolastica.  «Il loro gesto – commentò la professoressa Anna Verde, referente del progetto – ci ha veramente colpito molto. È il frutto, questo, di un bel lavorare insieme che valica confini e ostacoli. Fare del bene fa bene e, da parte loro, è stato raccolto anche un insegnamento per capire come la vita in pochi secondi può cambiare». E una settimana fa, quegli stessi ragazzi, autori di quell’importante gesto di solidarietà, sono approdati qui sull’isola dopo aver visitato le città di Napoli e Pompei. Gli studenti ischitani, come delle vere e proprie guide turistiche, hanno preparato per loro dei contenuti in tedesco portandoli a far conoscere Ischia Ponte, il Castello Aragonese, Sant’Angelo, le fumarole con la cucina geotermica e poi ancora Forio con la visita al Torrione e, infine, la Torre di Sant’Anna. L’idea racchiusa nel progetto quella di andare lungo le tracce tedesche presenti sulla nostra isola, «alcune delle tracce tedesche  – ci racconta un altro studente – le abbiamo trovate ai Giardini La Mortella con la pianta della ginkgo biloba la cui forma particolar delle foglie ispirò Goethe per una poesia dedicata a una donna. La stessa pianta è presente ai giardini e rappresenta l’amore tra Sir William Walton e lady Susanna». Lo scambio è culturale in tutti i sensi, i ragazzi tedeschi nell’arco di questa settimana hanno infatti alloggiato presso le famiglie ischitane scambiando così anche le abitudini.  «Questo progetto – raccontano – ci ha ridato il senso dell’amicizia, la conoscenza di nuove città, ma soprattutto ci ha fatto riscoprire il nostro territorio cosa che non siamo abituati a fare. Abbiamo capito al meglio la bellezza della nostra isola grazie allo stupore provato dai nostri amici tedeschi che continuano a ripeterci che qu vivrebbero volentieri. Grazie a loro abbiamo guardato l’isola con gli occhi del turista  e visitato zone e monumenti mai conosciuti fin ora».

 

 

 

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex