CRONACAPOLITICA

Auguri e memoria, gli auguri natalizi di Giacomo Pascale

Cari tutti,
l’augurio che, in quest’anno triste per l’isola, sento di farvi, è un augurio di pace e memoria, ma anche di speranza, com’è giusto che sia nell’approssimarsi del nostro Natale.
Pace e memoria per le vittime innocenti dell’evento più disastroso della storia recente dell’isola tutta, un evento spartiacque che ha segnato per sempre le nostre comunità, il nostro essere padri e madri, figli, fratelli, amici.
Pace e memoria per le famiglie delle vittime, per chi è rimasto, ammesso che, per chi ha perso tutto, possa dirsi che sia davvero ‘rimasto’.
Auguri e speranza per gli angeli del fango, i ragazzi delle nostre comunità accorsi da tutta l’isola nei giorni immediatamente successivi alla frana, per insegnarci con l’esempio la solidarietà che non conosce confini di comune, e farci capire, senza usare le parole, che nelle tragedie si può riscoprire il senso di appartenenza ad una sola famiglia, la famiglia umana, ferita negli affetti più cari.
Auguri e speranza per chi è costretto a trascorrere questi giorni, che per tanti altri sono giorni di festa, lontano dalla propria casa, dalle più care abitudini, con l’incertezza del proprio futuro e un senso di smarrimento e di vuoto così difficile a spiegare.
Auguri e speranza per chi non ha smesso di credere che occorra un’unica legge per Casamicciola Terme e l’isola di Ischia, una legge che riunisca le esigenze della ricostruzione dopo il sisma del 2017 e le incombenti necessità di mitigazione del rischio idrogeologico dopo la frana del 26 Novembre, una legge che stanzi finalmente i fondi necessari non più a gestire l’emergenza, ma ad eseguire gli interventi di messa in sicurezza di un territorio meraviglioso e fragile che dovremmo imparare di nuovo ad amare, accogliendo l’invito di Papa Francesco, che continuamente ci esorta al rispetto per l’ambiente e per la Terra, casa comune.
Auguri e speranza per chi resta, per chi dovrà lavorare, con la morte nel cuore, andando avanti, perché chi continuerà a scegliere Ischia come meta di riposo e di vacanza , possa trovare un territorio accogliente, che non dimentica le sue ferite, ma sceglie di continuare a vivere e migliorare.
Auguri e speranza per ciascuno di voi, per le vostre famiglie, i vostri amici, per chi parte e per chi resta, perché ognuno possa dire “”E’ natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza.”(Madre Teresa di Calcutta).
Auguri e speranza:
Il vostro Sindaco
Giacomo

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex