ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Barano, apre il “Parco Barius”: è festa di bambini

BARANO D’ISCHIA. A parlare erano i volti gioiosi dei bambini, la meraviglia nei loro occhi immersi in quell’angolo di verde che dipinge Piazza San Rocco. Barano ha vissuto una mattinata come dentro una favola. Non poteva esserci coreografia migliore per inaugurare il “Parco Barius”, quel suggestivo percorso aroma-terapico che si snoda tra i profumi di oltre cinquecento piante tra basilico, maggiorana, origano, timo, rosmarino. Come in un quadro che parla alla natura, sono proprio le piante a colorare la tela tra gli albicocchi e il ciliegio in fiore. Gli alberi di limoni e un noce spiccano tra lo scivolo, l’altalena, il dondolo che sembrano sorgere nel verde del prato inglese. Un sentiero di beole conduce alla casa dell’acqua che diventa parte integrante del parco.

Non poteva mancare la fontanina che dà armonia a quest’oasi che parla con i colori. I giochi, poi tutti ecocompatibili, realizzati con plastica riciclata, la stessa utilizzata per il restyling delle venti panchine della piazza due anni fa.

C’è l’etimologia di Barano nella denominazione del parco che fonda le sue radici nel nome dell’antico proprietario terriero. Quest’angolo di sogno porta le firme dell’Architetto Floriana Carraturo e del maestro Ettore Guarracino. Spicca la botte da cinquemila litri a mo’ di rifugio ed il pergolato su cui s’arrampicano profumatissime piante della famiglia dei gelsomini.

SINDACO. «Oggi per Barano è un giorno felice – dice con compiuto sorriso il Sindaco Paolino Buono – solo vedere questi bambini divertirsi e gioire è per me un’immensa soddisfazione. A mio avviso, fare politica e fare bene alla cittadinanza non è solo poter realizzare grandi opere, ma soprattutto poter realizzare piccoli progetti dall’immenso valore come quello di oggi: un’area naturale a dimensione di bambino. Immagino la loro gioia questa mattina e sono felice come loro. Ricevere i loro complimenti ed i loro grazie mi riempie di gioia».

Oltre agli alunni del Circolo Didattico di Barano, era presente una folta rappresentanza dei cittadini, il Dirigente Scolastico Franco Mollica, le insegnanti dei plessi invitati, la Preside dell’Istituto “Anna Baldino” Maria Rosaria Mazzella, il Dirigente dell’Utc Gigi Mattera, l’Assessore Dionigi Gaudioso, il Consigliere Comunale Tony Buono. L’intera area è monitorata ventiquattro ore su ventiquattro attraverso un sistema di quattro telecamere di cui una rotante che vigilerà per la sicurezza. Gli occhi elettronici sono collegati con la sede municipale.

Ads

TARGA. Non c’è traccia di cemento, solo terra e verde. E tra tutti questi colori spiccano due grossi massi su cui è posizionato il benvenuto del primo cittadino. «Per te bambino, per giocare, imparare, sognare nell’incanto della natura», una dedica che sa di poesia in questo parco che sembra essere quello di una fiaba di Charles Perrault.

Ads

Luigi Balestriere

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex