ARCHIVIO 3ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Barano, festa di solidarietà celebrando San Sebastiano

La bella ed accogliente comunità parrocchiale di San Sebastiano Martire in Barano, guidata dal dinamico ed intraprendente parroco don Pasquale Trani, ha organizzato domenica 22 gennaio, in occasione della conclusione dei Solenni Festeggiamenti in onore del Santo Patrono del Comune collinare , un evento bellissimo e ricco di emozioni, una vera e propria Festa della Solidarietà con lo scopo di sensibilizzare ulteriormente la popolazione locale alla cultura dell’accoglienza, della diversità e della tutela delle persone più deboli e bisognose. Tante volte i parrocchiani di Barano hanno dato straordinaria prova di grande attenzione e sensibilità nei confronti del prossimo. Questo evento è stato una prova ulteriore di come questa comunità faccia della cura e dell’attenzione nei confronti delle persone soprattutto se in difficoltà un vero e proprio strumento di evangelizzazione.

Da anni don Pasquale ed i suoi preziosi collaboratori organizzano periodicamente straordinari eventi e manifestazioni di vario genere coinvolgendo tante persone appartenenti al territorio parrocchiale e non solo in quello che senza alcun dubbio può essere definito un vero e proprio percorso che sta conducendo la Parrocchia a divenire una famiglia che si allarga sempre più, andando ben oltre i semplici confini territoriali. Ricordiamo le tante prese di posizione e le dure battaglie a difesa di Elena e degli altri indifesi ex ospiti della struttura Villa Orizzonte che fino a qualche anno fa rappresentava un eccellente punto di riferimento per i malati psichiatrici presenti sulla nostra isola. Per tante persone è stato bello ritrovarsi domenica sera a partire dalle ore 18.30 nella chiesa parrocchiale per partecipare alla Santa Messa presieduta dal Vescovo d’Ischia, Mons. Pietro Lagnese. Tanti bambini,alcuni dei quali prossimi a ricevere la Prima Comunione, hanno fatto da cornice alla celebrazione, animata dai canti della corale parrocchiale.  Presenti alla Liturgia il sindaco del Comune di  Barano, dott. Paolino Buono, ed alcuni membri della Giunta Municipale. In chiesa, ad occupare i banchi nelle primissime file vi erano anche alcuni ex ospiti di Villa Orizzonte, accompagnati da Egidio Ferrante, con in testa proprio Elena, straordinaria persona sempre tanto amata da tutti a Barano, la quale, nel corso della celebrazione della Messa, ha desiderato regalare personalmente al Vescovo uno dei suoi bellissimi e sempre significativi disegni, realizzato come usa sempre fare con tanto amore e grande passione. Inoltre erano presenti altre persone molto speciali tra cui alcuni ospiti della Casa don Oreste Benzi di Panza, del Centro di Prima Accoglienza Giovanni Paolo II di Forio e la bella famiglia siriana Kababji fuggita dalle persecuzioni rivolte nei confronti dei cristiani e da qualche mese gradita ospite della diocesi ischitana.

Tra i numerosi presenti si respirava un clima di gioia vera. E’ stato bello vedere come persone di etnie, culture e perfino religioni diverse stessero insieme all’insegna della pura fraternità e del desiderio tanto forte quanto semplice di poter trascorrere qualche ora di pace e serenità. Al termine della celebrazione ci si è spostati a Villa Orizzonte, struttura messa a disposizione dai proprietari, per trascorrere un momento conviviale.”Viviamo un momento di fraternità ed amicizia. Che questo momento sia aperto anche ai nostri fratelli che vengono da lontano come la famiglia siriana e gli amici del Centro Giovanni Paolo II. Questo momento è ancora più bello perché ci ricorda la presenza dei nostri fratelli dell’igiene mentale. Qui venivamo in occasione del Natale e della Pasqua per condividere la gioia di questi momenti di festa”.Con queste parole il Vescovo Lagnese saluta i presenti prima di cedere la parola ad Elena, che fa gli onori di casa. “Voglio ritornare a vivere qui con tutto il cuore, qui sono stata diciotto anni”. La serata è proseguita con la degustazione di prelibatezze culinarie preparate dalle sapienti mani di tante mamme ed è stata allietata da canti e balli,il tutto in un clima di vera grande famiglia.

GIUSEPPE GALANO

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button