Statistiche
SPORT

Berretti, l’Ischia sconfitta dall’Arezzo

ISCHIA ISOLAVERDE-AREZZO  0-2

 

ISCHIA ISOLAVERDE: Lamarra, Petruccio, Pistola, Esempio, Todisco, Numerato (30’ s.t. Caracciolo), Di Bello F. (35’ s.t. Miranda), Vincenzi (20’ s.t. Agrillo), D’Angelo, Passariello, Belmonte. In panchina Cappa, Perna, Gonzales. All. Porta.

AREZZO: Garbinesi, Bernardini, Pauselli, D’Abbrunzo (47’ s.t. Romagnoli), Testi, Minocci, Magara, Bozzi, Iacuzio, Rampelli (39’ s.t. Kouadio), Galatini (3’ s.t. Benucci). In panchina Maffetti, Brunetti, Zammuto, Dal Pra. All. Alessandria

ARBITRO: Coluccino di Avellino (ass. Sannino e Imperatore di Ercolano).

Ads

MARCATORI: nel s.t. 29’ s.t. D’Abbrunzo, 44’ Iacuzio.

Ads

NOTE: ammoniti Esempio (I); Garbinesi, Bernardini, Paeselli, D’Abbrunzo, Magara, Rampelli (A).

La rinnovata quanto rimaneggiata Ischia tiene testa alla capolista Arezzo per settantaquattro minuti, arrendendosi dunque solo nelle battute finali. La squadra di mister Alessandria è l’unica a punteggio pieno non solo nella fascia giovanile di competenza ma in tutto il panorama “pro”. Pur senza Puca, Palumbo e il bomber Romano (tutti ceduti in prestito in squadre di Serie D) e privi degli infortunati Parisi, Virzillo e Borrelli, i giovani gialloblù hanno disputato un ottimo primo tempo, concedendo soltanto una sola occasione agli ospiti, peraltro viziata da una posizione di off-side. I tanti ’99 di Porta, seppur bravi, alla distanza hanno dovuto cedere alla maggiore caratura dell’Arezzo, beneficiato da una svista del guardalinee in occasione della rete del vantaggio.

Nella prima frazione prima D’Angelo (7’, tiro addosso al portiere in uscita) e poi Di Bello F. (25’, buon intervento di Garbinesi) mancano due buone palle-gol. L’Arezzo mai si affacciano dalle parti di Lamarra, al ritorno in gialloblù dopo la parentesi di Picerno. Due situazioni di palla inattiva nella ripresa condannano l’Ischia. Al 29’ D’Abbrunzo su azione d’angolo devia proprio davanti a Lamarra un tiro di un compagno. E’ chiara posizione irregolare ma l’arbitro convalida. Poco dopo D’Angelo conclude fuori da posizione invitante. Al 44’ punizione laterale per l’Arezzo, Iacuzio salta bene di testa e per Lamarra non c’è nulla da fare. L’Ischia sabato giocherà ancora in casa, al “Kennedy”, contro la Lupa Castelli Romani, squadra battuta all’andata. Si tratta della prima del girone di ritorno.

CLASSIFICA Gir. C: Arezzo 42; Tuttocuoio 29; Teramo 28; Paganese e L’Aquila* 23; Lupa Roma e R.Siena 20; Juve Stabia e Pisa 18; V.Lanciano 16; Ischia Isolaverde 15; Lupa Castelli Romani* 14; Salernitana 11; Pontedera 10; Avellino* 2. (* una gara in meno)

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button