CULTURA & SOCIETA'

BIBLIOTECA ANTONIANA DI ISCHIA, MARTEDI LA PRESENTAZIONE DI ” ANNA VERA VIVA E ‘L’ARTIGLIO DEL TEMPO’”

Martedì 4 Giugno ALLE 18.00 presso la Biblioteca Comunale Antoniana la presentazione di “ANNA VERA VIVA E ‘L’ARTIGLIO DEL TEMPO’” (Garzanti).Ne discuteranno con l’autrice lo scrittore Andrea Esposito, il presidente di IncontrArte prof. Umberto Lucio Amore e la direttrice Lucia Annicelli. Anna Vera Viva, salentina, si trasferisce a Napoli nel 1982. Scrive da molti anni ed è sceneggiatrice di docufilm e cortometraggi, alcuni dei quali candidati al David di Donatello. Il luogo dei suoi racconti è Napoli. Il microcosmo all’interno della città è il quartiere della Sanità, che diventa metafora e proiezione del mondo intero: un’isola per navigare intorno alla quale ci vogliono passione, abilità e coraggio. Lo sa bene padre Raffaele, un prete di quelli che oggi chiameremo “di strada” per il suo sapersi calare e immedesimare fisicamente nelle vicende di luoghi e persone dove offre la sua opera di pastore. Da poco tornato nei luoghi della sua tormentata infanzia e dove l’ombra del fratello camorrista – con il quale ha un viscerale rapporto di amore/odio – si allunga su ogni evento del quartiere. Questa volta, però, un’ombra ancora più fosca avvolge le indagini del prete e della sua perpetua: è l’ombra della Storia. L’ombra degli anni di guerra e dell’immediato dopo guerra sembrano tornare nel presente di una Napoli che si ribella ai nazisti, all’epoca con una rivolta di popolo e oggi attraverso la commuovente ingenua e allegra amicizia tra uno scugnizzo di quartiere e un anziano sopravvissuto ad Auschwitz. Così il sangue del passato si mescola con quello del presente, si insinua negli stessi vicoli, ma parla parole nuove che padre Raffaele dovrà decifrare. Anna Vera Viva ha dato vita a due personaggi che sono entrati nel cuore dei lettori. Un prete e un boss della malavita che indagano, vivono e respirano alla Sanità che li ha visti crescere, perdersi e poi ritrovarsi. Le atrocità della seconda guerra mondiale tornano a riaffiorare, ma Napoli sa come resistere e non lasciarsi zittire da niente e nessuno. Imperdibile, Martedì 4 giugno alle ore 18.00 presso la Biblioteca Antoniana di Ischia.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex