ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Buonopane e il lungo ponte con l’Abruzzo

di Luigi Balestriere

BARANO.  E’ una solidarietà che non conosce confini, ma che arriva a bussare le porte di popolazioni isolate dalla neve e terrorizzate dal sisma. Antonio Di Iorio, insieme con l’Associazione “Fuoristradisti d’emergenza”, ha costruito un ponte di aiuti tra Buonopane e l’Abruzzo. Il cuore grande dei Buonopanesi ha caricato quintali su quintali di merce tra coperte e generi alimentari sul pick-up amaranto davvero riempito all’inverosimile. Domenica mattina, dopo una nottata di viaggio, le quattro ruote motrici della solidarietà hanno raggiunto Penne e la zona adiacente a Rigopiano. Un carico di generi a cittadini dimenticati, lontani dai riflettori che, però, solo il cuore di questi ragazzi è riuscito a raggiungere. Oltre alla merce, è arrivato un sorriso, un abbraccio che ha fatto sentire meno soli questa gente lacerata nel morale dall’assenza di elettricità, acqua e soprattutto dagli aiuti istituzionali.

«Ci sono persone senza acqua nè luce, isolate da giorni, malati di cancro che hanno bisogno della terapia antidolore domiciliare e non riescono a riceverla,e tanti altri CASI… – scrive sul suo appello su facebook Agnese Trofa – Questa missione non ha un capo, ma dei riferimenti, le indicazioni e l’organizzazione viene fatta via messaggi..questo ponte della solidarita'(OLTRE IL CUORE) è iniziato grazie ad Antonio ed il suo contatto con “I Fuoristradisti in emergenza” che organizzeranno quasi tutte le settimane spedizioni per assicurarsi che le risorse arrivino a destinazione..tutti possono partecipare alla missione purché siano attrezzati con mezzi idonei..si opera in massima trasparenza e senza alcun interesse ma semplicemente per aiutare queste persone..in queste missioni TUTTI FANNO TUTTO..per una volta usiamo Facebook e I media in maniera utile ,questa non e’1delle solite catene copia incolla e fine..questa è vita reale e dobbiamo far in modo che non si sentano abbandonati ma sostenuti e motivati a ricominciare…prossima missione,da confermare,sabato ad Amatrice,nelle tendopoli e dintorni,da confermare…GRAZIE ad Antonio,ai Comuni,alle associazioni,ai negozianti,ai trasporti terresti e marittimi,a tutta la COMUNITA ISOLANA che hanno contribuito alla raccolta dei viveri,al vecchietto pensionato che dall atro capo dell’ isola con fatica ha portato le sue tre buste di spesa per sostenere orgoglioso queste persone…GRAZIE a tutte le belle anime che hanno aiutato …ci aggiorniamo perche dopo Amatrice avremo un quadro piu chiaro della situazione e ci organizziamo meglio con un elenco di quello che serve per aiutarli a ricominciare..sono persone semplici umili che hanno perso tutto..riflettiamo..».

E proprio Amatrice dovrebbe essere la prossima tappa che il cuore di Buonopane toccherà. Un aiuto concreto, visibile che arriva porta a porta, lontano dai riflettori, dalle passerelle. Un aiuto di cuore e dal cuore che viaggia sulle ruote di angeli che viaggiano su quattro ruote motrici.

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button