CRONACAPRIMO PIANO

Cade a Ischia: dimesso dal Rizzoli, muore ad Arezzo. E’ giallo

Aperta un’inchiesta sulla fine di un uomo di 81 anni che si trovava in vacanza sulla nostra isola. Visitato all’ospedale lacchese era stato dimesso e poi aveva lasciato l’isola con un mezzo privato per raggiungere il Veneto. Disposto l’esame autoptico sulla salma

L’uomo di 81 anni era in vacanza sull’isola. Dopo l’infortunio, avvenuto presumibilmente in albergo, è stato visitato all’ospedale di Lacco Ameno e poi ha lasciato il Golfo di Napoli a bordo di un mezzo privato

Era stato in vacanza ad Ischia dove è caduto e ha riportato dei traumi: poi, visitato all’ospedale ‘Anna Rizzoli’ è stato dimesso. Il turista è morto ad Arezzo nel viaggio di ritorno verso Vicenza. Ora sulla fine di un uomo di 81 anni ci sono dei punti interrogativi da sciogliere, a partire dalle cause esatte del decesso che dovranno essere stabilite con l’autopsia. A darne notizia il Corriere di Arezzo. Il corpo dell’uomo è all’obitorio dell’ospedale toscano “San Donato” dove oggi sarà sottoposto all’esame autoptico. L’81enne di Vicenza è arrivato al pronto soccorso del nosocomio aretino già cadavere: viaggiava come trasportato a bordo di una ambulanza privata che lui stesso, a quanto emerge, avrebbe prenotato per compiere il viaggio di ritorno dalla splendida isola del Golfo di Napoli, su per l’Italia, fino alla città veneta dove abitava, ospite in una residenza per anziani. L’arrivo dell’anziano deceduto all’ospedale di Arezzo, ha fatto subito scattare le indagini, con il pubblico ministero Angela Masiello che ha disposto, come detto, l’autopsia.

L’uomo di 81 anni era in vacanza sulla nostra isola e pare che in albergo abbia avuto un infortunio. Una brutta caduta accidentale, in seguito alla quale è avvenuto un accesso al pronto soccorso dell’ospedale ‘Anna Rizzoli’ di Lacco Ameno. In seguito a visite e accertamenti sui traumi, il paziente sarebbe stato dimesso ma, una volta tornato nella struttura ricettiva di Ischia dove soggiornava, avrebbe continuato ad accusare malesseri. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti e riportato da ‘Il Corriere di Arezzo’, l’uomo avrebbe deciso di rientrare in Veneto a bordo di un’ambulanza privata giunta sull’isola proprio da Vicenza. Ma a bordo dell’autolettiga le sue condizioni devono essere peggiorate, tanto da indurre chi lo trasportava ad uscire dall’Autostrada del Sole per trovare un ospedale. Questo è avvenuto in prossimità del casello di Arezzo, ma la situazione è precipitata al punto tale che per l’81enne vicentino non c’era più nulla da fare. L’uomo, dunque, è arrivato già cadavere all’ospedale di Arezzo dove i sanitari hanno informato le forze dell’ordine. Da qui gli approfondimenti della magistratura. Alla prima fase svolta dal magistrato di turno della procura di Arezzo, seguiranno le indagini che territorialmente competono alla procura della repubblica di Napoli, che si occupa anche della zona di Ischia. Passaggio fondamentale è quello dell’esame autoptico, che avverrà su Arezzo con rogatoria. Ciò che l’inchiesta deve appurare è se si tratta di un decesso imprevedibile e slegato da ogni responsabilità o se invece esistono, almeno come ipotesi, dei profili di colpa. Le indagini sono condotte per chiarire com’è andata la visita all’ospedale ischitano, che cos’è successo dopo l’infortunio sull’isola verde, la corretta diagnosi e sulla modalità del trasferimento dall’isola verso Vicenza fino al malore che poi ha portato al decesso in prossimità di Arezzo.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button