SPORT

CALCIO Sibilia: «Da Spadafora conferma sulla nostra linea»

Il presidente della Lnd fa il punto della situazione in merito all’ultimo incontro: «Le istanze sono state recepite, ora attendiamo i provvedimenti»

Torna sulle risorse che l’esecutivo intende mettere a disposizione della Lega Nazionale Dilettanti, il presidente della stessa, Cosimo Sibilia. Il numero 1 dei dilettanti ha ribadito la cooperazione con gli entri preposti è il canale comunicativo col ministro dello sport Spadafora al fine di uscire fuori da questa difficile situazione. Il numero uno della LND sottolinea quanto è stato fondamentale non sospendere le attività per rimanere protagonisti al centro del dibattito. Di seguito le dichiarazioni di Cosimo Sibilia apparse sui suoi canali social:

«Le ultime indicazioni fornite dall’Esecutivo vanno nella direzione che la Lega Nazionale Dilettanti ha preso sin dall’inizio di questa emergenza. Mantenere il dialogo costante con tutte le istituzioni coinvolte nella ricerca di soluzioni per il nostro movimento, sta pagando. Non ci sono ancora riscontri concreti, ma vi è di sicuro un’ulteriore conferma che le nostre istanze sono state recepite dal Governo per consentire l’attuazione di provvedimenti straordinari in favore dello sport di base, e quindi anche del calcio dilettantistico. La conferma di questa volontà costituisce anche una risposta a chi ha continuamente invocato, con vari mezzi e formule magiche, quella chiusura immediata che avrebbe privato la LND della capacità di interloquire restando protagonista nel dibattito. Un confronto al quale abbiamo sempre partecipato con grande civiltà, coerenza e con un fattivo contributo di idee» Così il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia è tornato sul tema delle risorse che l’Esecutivo intende mettere a sostegno dello sport italiano, commentando le dichiarazioni in Commissione Cultura alla Camera rilasciate dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, il quale ha annunciando che nel prossimo decreto governativo ci saranno delle risorse a fondo perduto a disposizione delle società dilettantistiche. «La conferma di questa volontà costituisce anche una risposta a chi ha continuamente invocato, con vari mezzi e formule magiche – continua Sibilia -, quella chiusura immediata che avrebbe privato la lega dilettanti della capacità di interloquire restando protagonista nel dibattito. Un confronto al quale abbiamo sempre partecipato con grande civiltà, coerenza e con un fattivo contributo di idee .

Nel frattempo, però la Lega Pro sembrerebbe aver proposto lo stop dei campionati facendo quindi tremare i dilettanti. I presidenti della Serie C hanno discusso a lungo sulle proposte da portare in consiglio in vista di quello che sarebbe stato il finale di stagione. Il condizionale è d’obbligo, visto che al termine della riunione di oggi, il presidente della Lega Pro, Ghirelli, ha elencato quelli che sono stati i capisaldi dell’intesa da portare in Consiglio Federale: sospensione campionato 2019/20; blocco retrocessioni; blocco ripescaggio Serie D; promozione in Serie B delle prime 3 in classifica: Monza, Vicenza, Reggina; quarta promossa in B (Carpi) secondo la classifica ponderata (media punti/gare disputate). Questo tipo di intesa, qualora dovesse effettivamente trovare accoglimento, potrebbe non essere esattamente gradita al mondo dei dilettanti. Bloccare le retrocessioni e i ripescaggi dalla Serie D, toglierebbe ogni senso ad un eventuale prosieguo dei campionati dilettantistici, che automaticamente non potrebbero più sperare nel normale scorrimento di squadre assicurato dai cambi di categoria.

Tags

Articoli Correlati

Un commento

  1. Tante chiacchiere, ma nulla di concreto, sono proprio curioso di vedere come vi comporterete con le squadre arrivate terze in classifica e senza poter giocare i play off

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close