CRONACA

Casamicciola, via alla selezione per l’incarico di responsabile dell’area urbanistica

L’incarico durerà un anno, e sarà a tempo parziale: diciotto ore settimanali. Le domande dovranno pervenire al protocollo entro il prossimo 27 novembre

Il Comune di Casamicciola non ha perso tempo. Dopo il positivo esito del dialogo col Ministero dell’Interno, che la settimana scorsa ha accolto le ragioni dell’ente in materia di fabbisogno del personale, è stata prontamente avviata la selezione per il conferimento dell’incarico di responsabile dell’area urbanistica. Un settore strategico, per il comune ancora alle prese con le innumerevoli conseguenze del sisma di due anni fa. Si tratta di un contratto categoria d1, a tempo determinato e parziale, per un anno, a diciotto ore settimanali.

I candidati interessati dovranno far pervenire, a pena di esclusione, la domanda entro le ore 12.00 del 27 novembre all’ufficio del protocollo. Potranno partecipare alla selezione i laureati in ingegneria civile o edile, o in Architettura, con abilitazione all’esercizio della professione e con comprovata esperienza nelle materie oggetto dell’incarico. Alla domanda, fra l’altro, andrà allegato infatti il curriculum formativo e professionale. La valutazione dei titoli (per i quali potrà essere assegnato un massimo di dieci punti) da parte del Segretario comunale e del Responsabile dell’Ufficio personale verrà effettuata sulla scorta delle informazioni contenute appunto nel curriculum. Nel dettaglio, saranno valutati soltanto i servizi prestati nell’ambito dell’area tecnica di amministrazioni pubbliche, compressi quelli con contratto ex articolo 110 del Tuel, con inquadramento in categoria D, con un punteggio massimo attribuibile di cinque punti, mentre per gli altri titoli si valuterà ogni documentazione che attesti la professionalità, le competenze ed esperienze acquisite nella materia tecnica, e a ogni titolo ulteriore verrà riconosciuto un punto, per un massimo totale di cinque punti.

I candidati che avranno ottenuto un minimo di punteggio pari a tre punti sommando i titoli di servizio e i titoli vari, saranno ammessi a un colloquio individuale alla presenza del sindaco e del segretario. L’avviso pubblicato sull’albo del Comune tiene a precisare che la procedura sarà svolta esclusivamente con finalità conoscitive e senza assumere caratteristiche concorsuali, quindi non si procederà alla formazione di una graduatoria, ma a un elenco di soggetti idonei, entro il quale il sindaco sceglierà a chi conferire l’incarico con proprio decreto. Quindi la selezione non determinerà nessun diritto al posto né dovrà concludersi necessariamente con il conferimento dell’incarico a qualcuno dei partecipanti, rientrando nella piena discrezionalità dell’amministrazione di valutare la sussistenza degli elementi che soddisfino o meno le esigenze della professionalità richiesta.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close