ARCHIVIO 5POLITICA

Caso Ego Eco, Regine: società tenga fede agli impegni

Di Marco Gaudini

 

FORIO – Anche il Presidente del Consiglio Comunale di Forio, nonché esponente della maggioranza di Del Deo, è intervenuto sulla lettera scritta dall’ormai da tempo consigliere d’opposizione Nicola Nicolella. «Il problema  della Ego Eco, che a lui sta tanto a cuore, – ha dichiarato Michele Regine –  è certamente un tema che l’amministrazione ha sempre affrontato e sul quale si è data molto. Basta ricordare lo stanziamento di 500 mila euro con una delibera di Consiglio Comunale, che tra le altre cose Nicolella non votò neanche, non tutelando in quel momento i lavoratori con il suo comportamento. Nel caso di specie a fronte di un inadempimento da parte della società, non trova riscontro questo attacco che fa Nicolella. Cosa dovrebbe fare il Comune? L’unica cosa che può fare, al massimo, è sollecitare il privato, in questo caso la Ego Eco, a porre in essere tutte le azioni necessarie per tener fede al contratto stipulato. Sulle scelte aziendali, visto che questa azienda non è una società “in house” come era Torre Saracena, che era a completo capitale pubblico, non si può entrare, in questo caso non c’è il rapporto che vigeva con la vecchia società dove socio unico era il Sindaco. Nel momento in cui io ti pago il servizio e tu non espleti le tue funzioni allora a quel punto è evidente l’inadempimento da parte dell’azienda. L’unica cosa quindi che si può fare è richiamare la società a tener fede a quello che è stato stabilito, con il contratto di servizio. Anche sul DURC, il contratto, impone che la società consegni ogni mese il Documento al preposto ufficio comunale» – ha concluso il Presidente del Consiglio Comunale Michele Regine.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button