SPORT

Coppa Campania Lacco Ameno, ai quarti col brivido

I rossoneri chiudono 3-3 il match di ritorno col Sant'Agnello dopo aver finito il primo tempo avanti 2-0.

Lacco Ameno 3

Sant’Agnello Promotion 3

Lacco Ameno: Petrone, Dinu, Pezzella (20’st Romano), Barr (10’st Iacono), Tessitore, Monti, Amendola, Lombardi, Lista (24’st Cantelli), Iovene (19’st Filosa), Giulietti (1’st Matarese). In panchina Mazzella, Muscariello, Zavota, Abbandonato. Allenatore Roberto Lauro (squal. Angelo Iervolino)

Sant’Agnello Promotion: Gargiulo F., Borrelli, Porzio, Di Gregorio, Vicedomini, Breglia, Del Sorbo (47’st Battaglia), Rega, Caracciolo, Cacace, Longobardi (14’st Di Somma). In panchina Reale, Gargiulo A., Balsamo. Allenatore Giulio Russo

Arbitro: Emanuele Ciaravolo di Torre del Greco; assistenti Mallardo e Morra di Napoli

Reti: 2’pt Amendola (L), 41’pt Iovene (L), 13’st Longobardi (S), 16’st Caracciolo (S), 30’st Breglia (S), 49’st Cantelli (L)

Note: ammoniti Monti, Filosa (L), Porzio, Breglia, Del Sorbo (S); angoli 3-3; spettatori 60 circa

Di Claudio Iacono

Al termine di una partita al cardiopalma, il Lacco Ameno si guadagna il passaggio del turno ai danni del Sant’Agnello. Il ritorno degli ottavi di finale finisce 3-3 e in virtù del 4-3 in favore della formazione di Angelo Iervolino nella partita di andata, il passaggio ai quarti è cosa fatta. Un match sempre vivo, entusiasmante, con pochi, pochissimi momenti di calma, ha visto passare in vantaggio il Lacco Ameno già al 2’ di gioco, arrivando alla fine del primo tempo sul 2-0 in virtù del raddoppio di Luigi Iovene, su rigore. Nella ripresa il Sant’Agnello appare molto più determinato del Lacco e grazie a Longobardi, Caracciolo e Breglia si porta addirittura in vantaggio per 3-2. A togliere le castagne dal fuoco ci pensa Daniele Cantelli, che nel finale trova in contropiede la rete del 3-3 che mette il Lacco definitivamente al sicuro e regala ai suoi una gioia incredibile.

sdr

La partita. In avvio di match, come contro il Quartograd, è ancora Amendola a trovare il vantaggio dei lacchesi sfruttando al meglio un pallone messo al centro da Giulietti al 2′. Al 15′ è protagonista Petrone, con un super intervento su Porzio, anche se il gioco era fermo per fuorigioco. Al 19′ ancora il numero uno del Lacco Ameno sugli scudi con un ottimo intervento su Caracciolo. Lo stesso Caracciolo al 30′ colpisce con la testa, ma viene fermato dalla traversa. Al 35′ ancora Sant’Agnello con Breglia che dalla destra si accentra e conclude col mancino, leggermente alto sopra la traversa. Al 41′ retropassaggio suicida di Vicedomini che innesca involontariamente Lista, che arriva davanti a Gargiulo che lo atterra: calcio di rigore per il Lacco e gol di Luigi Iovene per il 2-0. In chiusura del primo tempo, altro intervento prodigioso di Petrone su Longobardi. Nella ripresa ancora protagonista Longobardi al 13′ con un eurogol dal limite dell’area: pallone a giro sul palo lontano e svantaggio dimezzato. Al 16′ Di Somma, da poco entrato, va sul fondo e mette al centro un pallone che Caracciolo deve solo appoggiare in rete per il 2-2. Al 21′ ancora pericoloso Breglia, che rientra sul sinistro e calcia a giro, mandando fuori di poco. Al 23′ angolo per il Lacco con Monti che ci prova di testa, mandando alto di poco.

dav

Al 30′ ancora Breglia da sinistra rientra sul destro e calcia in porta, battendo Petrone per l’incredibile vantaggio del Sant’Agnello per 3-2. Al 37′ ruba palla Filosa a centrocampo, avanza e manda in porta Cantelli che viene disturbato da un avversario e non riesce a superare Gargiulo che respinge il pallone, Matarese si avventa sulla respinta, ma prende l’esterno della rete. Al 41′ punizione di Giovanni Filosa che non va troppo distante dall’incrocio dei pali. Al 43′ altra punizione per il Lacco con Tessitore che tocca a favore di Lombardi che conclude fuori. Il Sant’Agnello è sbilanciato alla ricerca del 4-2 che varrebbe la qualificazione e lascia ampi spazi ai contropiedi del Lacco, come accade al 49′ quando Matarese innesca Cantelli, che supera un avversario di forza e si lancia verso la porta avversaria, superando il portiere e regalando ai suoi l’incredibile 3-3 che manda il Lacco Ameno ai quarti di finale di Coppa Campania.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close