CULTURA & SOCIETA'GALLERIA

Coppa Italia al Napoli, festa senza “freni” sull’isola

Sfilata di auto e moto, fuochi d’artificio e clacson hanno impazzato sull’isola fino a tarda notte: e a Piazza degli Eroi ecco gli inevitabili assembramenti che creano pure qualche polemica

Siamo sinceri, quando Milik – spiazzando Buffon – ha segnato il rigore che ha regalato la vittoria in Coppa Italia contro l’odiata rivale Juventus, tutti abbiamo capito che stava per accadere qualcosa di “irreparabile”. E in effetti si è trattato di aspettare soltanto pochi minuti quando, dopo qualche fuoco d’artificio improvvisato qua e lù, un rumoroso torpedone di auto e moto ha iniziato una vera e propria sfilata per celebrare il successo degli azzurri di Gattuso nella manifestazione tricolore. La presenza nei veicoli a due e quattro ruote è riuscito a mantenere una parvenza di distanziamento sociale che però è andata letteralmente a farsi benedire nel momento in cui ci si è radunati ad esempio nella centralissima Piazza degli Eroi di Ischia per dare inizio ai festeggiamenti “solenni”, di quelli davvero in pompa magna.

Centinaia di tifosi in strada, con l’assembramento che è diventato il leit motiv di una notte tutta da vivere. Insomma, la stella del Napoli era tornata a splendere ed era inevitabile che saltasse il banco, ossia che un po’ tutti si dimenticassero della prudenza e delle norme anti contagio anche ad Ischia, dove peraltro si è verificata ben poca roba rispetto a quanto successo nella vicina terraferma. Le polemiche, anche sui social, non sono mancate e non poteva essere altrimenti. Ma rivedere un’atmosfera festosa, sperando di non doverne pagare il conto, è stato un segnale di ritorno alla normalità.

Foto Franco Trani

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button