CRONACA

CSII: «Nessuna revoca di dimissioni, Italiano non è più presidente»

Arriva la precisazione e anche la dura presa di posizione del facente funzioni Pasquale Balestriere, che stigmatizza non poco l’operato dell’ex: a il 5 luglio arriva l’assemblea

Un vero e proprio “casus belli”, che ha costretto addirittura il responsabile facente funzioni dell’ente morale a dover intervenire con una nota indirizzata alla stampa. Parliamo del Centro Studi Isola d’Ischia con il presidente facente funzioni Pasquale Balestrieri che nella giornata di ieri in un comunicato ha spiegato quanto seuge: “Il dott. Antonino Italiano si è dimesso, senza che alcuno l’avesse richiesto, da presidente del Centro Studi Isola d’Ischia nella seduta del consiglio d’amministrazione del 31 maggio 2019. Invitato in quella occasione a recedere dalla sua decisione, ha confermato le sue dimissioni (che il cda non ha potuto non accogliere) dandone egli stesso immediata notizia agli organi di informazione locale. Ma, dopo essersi dimesso, e aver indicato nel vicepresidente prof. Pasquale Balestriere la persona di riferimento del CSII, in realtà non ha mai consegnato a quest’ultimo né al cda, adducendo motivazioni confuse e puerili, gli strumenti operativi (documentazione amministrativa e contabile, in particolare le password di accesso al sito, all’indirizzo email, al profilo facebook, gli account associativi, il registro dei soci, il registro dei verbali dell’assemblea, i bollettari, i registri contabili, corrispondenza con organismi di riferimento come Regione, Prefettura, nonostante fosse stato più volte sollecitato a farlo”.

Insomma, un atteggiamento ritenuto poco consono, il che viene rimarcato nel passaggio immediatamente successivo quando Balestriere scrive: “Poi, dopo otto giorni di farsa epistolare, il dott. Italiano ha revocato le dimissioni, dandone notizia al cda che, nella seduta del 12 giugno 2019, dopo aver ampiamente motivato, ha deliberato ‘all’unanimità dei presenti, di ritenere la revoca delle dimissioni improduttiva di effetti giuridici ed invalidi tutti gli atti, comunicazioni, comunicati e convocazioni posti in essere dal dott. Italiano successivamente alla data del 31 maggio 2019 nella presunta qualità di presidente del CSII in quanto assunti illegittimamente ed in carenza totale di poteri’. Ma il dott. Italiano ha inteso scavalcare lo stesso cda annunciando a soci ed amici del CSII la revoca delle sue dimissioni, operazione questa assolutamente non prevista né dallo statuto né dal regolamento. Perciò è bene che tutti sappiano che il dott. Antonino Italiano non è più il presidente del CSII, ma un semplice socio”.

Non a caso, nella giornata di lunedì è stata trasmessa una comunicazione a tutti gli associati con cui si rende noto che il 5 luglio presso la Biblioteca Antoniana è stata convocata l’assemblea dei soci, in prima convocazione alle 18 ed in seconda alle 19. All’ordine del giorno il rinnovo delle cariche collegiali (si vota fino alle 20). Nell’avviso viene rammentato che saranno ammessi alle votazioni i soli soci in regola con il pagamento delle quote associative.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close