CULTURA & SOCIETA'GALLERIA

Dall’Elba a Forio, la tappa ischitana di IsolaMondo

16 bambini tra i 5 e i 17 anni sono partiti a bordo di tre imbarcazione per questa grande avventura: unire le cinque isole del Tirreno

Ha fatto tappa anche a Ischia la XXIV edizione del progetto IsolaMondo, la grande rotta del Tirreno, 450 miglia marine per unire 5 isole: Elba, Ponza, Ventotene, Procida, Ischia.16 bambini tra i 5 e i 17 anni sono partiti a bordo di tre imbarcazione per questa grande avventura: la flottiglia è salpata da Portoferraio puntando sull’isola di Ponza, la prima meta di questa crociera autunnale.

Lì hanno incontrato gli studenti dell’Istituto Carlo Pisacane e i tanti amici già conosciuti nei precedenti viaggi; è la quarta volta, infatti, che questo progetto fa tappa a Ponza. Raggiunta Ventotene è stata poi la volta dell’isola di Procida e poi ancora Ischia.E’ stato qui che hanno incontrato, appena sbarcati, il Sindaco di Forio Francesco del Deo e i piccoli dell’Istituto Comprensivo Forio 1 diretto dalla prof Chiara Conti condividendo con docenti e personale scolastico un fantastico pranzo. E’ stata la prof. Tuta Irace, a nome della scuola, a donare ai responsabili del progetto una targa commemorativa. “La scuola permette di costruire ponti che siano saldi e duraturi. È il luogo per eccellenza delle amicizie e dei solidi legami. Noi abbiamo creato il nostro ponte con i nostri splendidi nuovi amici dell’isola d’Elba nel loro viaggio di conoscenza e libertà. I nostri alunni sono stati per loro “guida per un giorno”, ma saranno “amici per sempre”.Dunque, cari amici, non vediamo l’ora di venire a farvi visita e di condividere con voi nuovi e meravigliosi momenti di gioia”. Questo il ricordo della giornata della scuola ischitana. “È sempre bello constatare – scrivono invece i responsabili del progetto – quanto sia semplice organizzare incontri sulle Isole, specialmente su quelle più piccole, grazie alla condivisione delle idee, al comune sentire e al buon senso. La forza di IsolaMondo è proprio la comunanza tra le Isole e altrettanto gratificante la vitalità di questo sogno condiviso nel segno della continuità .Ci sono dei “giovani veterani” che hanno partecipato a tutta la storia di IsolaMondo iniziata nel gennaio del 2010, ragazzi di 16 e 17 anni che conoscono le isole dell’Arcipelago Toscano, la Corsica, il nord della Sardegna, l’Arcipelago di La Maddalena e quello Ponziano, con un bagaglio di esperienza e di conoscenza del territorio e delle problematiche delle isole, ma anche bimbi sotto i 10 anni alla prima esperienza”. A salutare il gruppo riunitosi a Ischia Ponte anche il Comandante della Guardia Costiera di Ischia, il TV Andrea Meloni.

IL PROGETTO

IsolaMondo nasce dall’esigenza di unire le comunità insulari del Mediterraneo attraverso la conoscenza diretta delle Isole e degli Isolani, con una particolare attenzione alle Isole Minori. Si rivolge a tutta la comunità insulare, ma in particolare a bimbi e ragazzi che saranno gli ambasciatori e gli attori principali del progetto.Lo scopo è quello di mettere in contatto le comunità delle Isole attraverso la vela. L’uomo ha navigato nel Mediterraneo per millenni spostandosi di Isola in Isola, dall’epoca dei Greci e dei Fenici fino a pochi decenni fa.Oggi non è più così e la millenaria rete di comunicazione tra le Isole si è interrotta.Le comunicazioni delle Isole sono legate quasi esclusivamente ai flussi turistici e spesso avvengono da un porto del continente ad una singola Isola. Questo ha generato la distruzione di un sistema di comunicazione millenario.IsolaMondo con la navigazione a vela che sfrutta l’energia pulita del vento, vuole ricostruire questa rete.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker